“Mi fai fare una telefonata?", poi la fuga con lo smartphone: arrestati due minorenni

Un 17enne e un 15enne di Altamura in mattinata sono stati trasferiti in una comunità. Il mese scorso avevano compiuto tre furti e una rapina

“Mi fai fare una telefonata urgente col tuo telefono?... Io non ho più credito sul mio". La domanda era sempre la stessa e permetteva a due minorenni - un 17enne e un 15enne- di entrare in possesso per qualche minuto di uno smartphone, con il quale poi fuggivano. Una tecnica ripetuta per ben quattro volte il mese scorso nelle strade del centro di Altamura. In un'occasione, quando una delle vittime si era ribellata, l'avevano minacciata per ottenere il costoso telefono

Per questo motivo nella mattinata odierna i carabinieri della Compagnia di Altamura hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare di collocamento in una
comunità per minorenni disposte dal Gip per il Tribunale per i Minorenni di Bari
su richiesta della Procura della Repubblica. I due sono stati quindi trasferiti in una comunità, in attesa che vada avanti il processo in cui sono imputati per furto aggravato e rapina. Alcuni dei telefoni recuperati dai militari sono stati restituiti ai proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento