Minacce e spintoni ai carabinieri che li volevano multare, due arresti a Bitetto

L'episodio è avvenuto in via Beato Giacomo nella serata di ieri. I due arrestati erano a bordo di un motorino non assicurato, con il conducente senza patente e il passeggero senza casco. Ora sono ai domiciliari

Resistenza, violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale: con queste accuse sono finiti ai domiciliari due persone ieri sera a Binetto, fermati dai carabinieri in via Beato Giacomo mentre erano a bordo di uno scooter. Un forte diverbio è partito quando i militari hanno scoperto che il conducente non aveva mai conseguito la patente, che il veicolo era senza assicurazione e il conducente senza casco. I due si sono opposti strenuamente al verbale, arrivando addirittura a spintonare e a minacciare verbalmente i rappresentanti delle forze dell'ordine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto è intervenuta una seconda pattuglia dei carabinieri, che hanno riportato i due alla ragione, per poi accompagnarli alla Caserma per la notifica dei domiciliari. Disposto anche il fermo del veicolo senza assicurazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Primo decesso per Coronavirus a Modugno, il dolore del sindaco Magrone: "Una sconfitta di tutti"

  • Emergenza Coronavirus, 131 nuovi casi in Puglia. Otto morti in un giorno nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento