Droga nascosta in un muro della casa in ristrutturazione: arrestato 27enne

L'episodio è avvenuto ad Acquaviva. Ritrovati anche all'interno di un garage 717 grammi di hashish e 55 grammi di marijuana, oltre a materiale per il taglio e il confezionamento

Il materiale sequestrato

Droga nascosta all'interno del muro di un'abitazione in fase di restauro e in un garage. È stato così arrestato nella tarda mattinata di ieri per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un 27enne di Acquaviva delle Fonti, che da diverso tempo era pedinato dai carabinieri.

Dopo averlo perquisito i militari hanno trovato all'interno del suo marsupio tre telefoni cellulari e due mazzi di chiavi, che permettevano l'accesso all'abitazione in fase di ristrutturazione e al garage. Rimuovendo uno dei mattoni del muro perimetrale è stata rinvenuta una busta in cellophane trasparente contenente tre stecche di hashish per un peso complessivo di 33 grammi. I controlli sono poi proseguiti in un garage, dove all'interno di una cassaforte, nascosta tra dei mattoni ed una tavola di legno, erano depositati 717 grammi di hashish e 55 grammi di marijuana, nonché materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente.

Il 27enne è al momento in carcere e tutto il materiale, compresi cellulari e mazzi di chiavi, sono stati sequestrati. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    E' il giorno di Papa Francesco: Bergoglio a Molfetta nel nome di don Tonino Bello

  • Sport

    Divieto di trasferta per Foggia-Bari: derby di Puglia senza i tifosi biancorossi

  • Sport

    VIDEO | Derby Foggia-Bari, Decaro risponde a Landella: "Sabato si vince. Per stanare i satanelli porteremo l'acqua santa"

  • Cronaca

    Dalle estorsioni alle attività nel porto, così il clan Capriati si era riorganizzato: "Puntava a infiltrarsi nel tessuto economico della città"

I più letti della settimana

  • Blitz della Dda contro il clan Capriati, 18 in manette: i nomi degli arrestati

  • Droga, armi ed estorsioni: blitz della polizia, 18 arresti nel clan Capriati

  • Estorsioni nei cantieri edili, 35 condanne: dieci anni a Savinuccio Parisi, 20 al fratello

  • Intasca tremila euro da un imprenditore: arrestato dirigente del Policlinico

  • Podista colpito da infarto durante Vivicittà, scattano i soccorsi. Gli organizzatori: "Possedeva un certificato medico agonistico"

  • Dalle estorsioni alle attività nel porto, così il clan Capriati si era riorganizzato: "Puntava a infiltrarsi nel tessuto economico della città"

Torna su
BariToday è in caricamento