Porta a porta, si parte da Santo Spirito. Gli 'ecofacilitatori' portano i kit nelle case dei baresi

E' iniziata la prima fase del servizio di raccolta differenziata che interesserà 50mila residenti di Santo Spirito, Palese, Catino, San Pio, San Girolamo, Fesca e San Cataldo

La raccolta differenziata porta a porta fa il suo ingresso in città: è cominciata oggi la consegna a domicilio dei kit per lo startup del servizio, che nella sua prima fase interesserà 50mila cittadini, residenti nei quartieri di Santo Spirito, Palese, Catino, San Pio, San Girolamo, Fesca e San Cataldo. La campagna, realizzata da Amiu Puglia in collaborazione con CONAI - Consorzio Nazionale Imballaggi e l’amministrazione comunale, ha previsto la suddivisione dei quartieri a nord di Bari in quattro sottozone diverse.

È Santo Spirito la prima zona ad essere raggiunta dagli 'ecofacilitatori', gli studenti universitari che insegneranno il nuovo metodo di raccolta dei rifiuti a 6621 utenti (domestici e non) nella parte compresa tra i binari e il mare. I ragazzi gireranno casa per casa muniti di tesserino di riconoscimento e pettorina, per spiegare ai cittadini le modalità per una corretta differenziazione della carta/cartone, degli imballaggi in plastica e metalli, del vetro, della frazione organica e del secco residuo non differenziabile. Accompagnati dagli operatori di Amiu Puglia, gli eco-facilitatori consegneranno tutto il necessario per la raccolta porta a porta: 1 cestino sottolavello da 10 litri e 1 contenitore da 20 litri per la raccolta della frazione organica, 3 contenitori da 40 litri per la raccolta di vetro, carta e rifiuto secco residuo non differenziabile, 1 fornitura annua di sacchi in carta biocompostabili, 1 fornitura annua di sacchi per la raccolta di plastica e metalli, il calendario della raccolta settimanale, 1 differenziario per le informazioni utili a una corretta raccolta e 1 adesivo con calendario.

LE ZONE DI RACCOLTA - Il programma di raccolta dei rifiuti porta a porta prevede il ritiro del materiale organico tre volte alla settimana, del materiale secco non riciclabile e di carta e cartone due volte alla settimana, di plastica e metalli una volta alla settimana e del vetro una volta alla settimana. La raccolta dei materiali ingombranti - come mobili in legno e plastica, oggetti in ferro di uso domestico e materassi - e dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche voluminosi continuerà a essere effettuata previa prenotazione al numero verde di Amiu Puglia (800 011558) e secondo le modalità (giorno e orario) indicate in sede di prenotazione. 
Sarà possibile, inoltre, conferire  neicinque centri di conferimento dislocati sul territorio cittadino dal lunedì al sabato, dalle ore 7.30 alle 12.30: in via Napoli 349 con accesso da Via Maratona 5, in via Oberdan 13 (aperto anche il mercoledì pomeriggio dalle ore 14 alle 17), in via Martin Luther King con angolo via De Laurentis (aperto anche il mercoledì pomeriggio dalle ore 14 alle 17), in via Biagio Accolti Gil - zona industriale (aperto anche il mercoledì pomeriggio dalle ore 14 alle 17) e in strada provinciale Ceglie-Valenzano 49.

La raccolta presso le isole ecologiche itineranti IGENIO sarà effettuata dalle ore 9 alle 13, in via G. Garofalo vicino alla stazione di Palese-Macchie (il lunedì e giovedì), in viale Caravella con angolo via dei Narcisi, a Catino (il martedì e venerdì) e in via De Pascale, a Santo Spirito (il mercoledì e il sabato).

"Senza dubbio il nuovo sistema comporterà un radicale cambiamento delle abitudini dei baresi - ha spiegato l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli - ed è per questo che abbiamo voluto consegnare a domicilio il kit per la raccolta e informare famiglia per famiglia sulle corrette modalità del porta a porta. Anche domani, mattina e pomeriggio, cinque squadre di eco-facilitatori saranno impegnate con le operazioni di informazione sulla corretta differenziazione. Nei prossimi giorni, invece, informeremo i cittadini sul preciso momento in cui daremo il via al porta a porta attraverso degli adesivi che saranno apposti su tutti i cassonetti della zona”. 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

  • Assenteismo all'ospedale San Giacomo di Monopoli: scatta il blitz, 13 arresti e decine di indagati

Torna su
BariToday è in caricamento