Blatte e topi, la città ne è piena. Grido disperato dei cittadini: "Ripulite strade e cassonetti"

Tante le segnalazioni dopo l'articolo pubblicato ieri sulla presenza di blatte a Japigia. E c'è chi punta il dito contro i baresi

Un fermoimmagine del video postato sulla bacheca del sindaco Decaro

È bastato pubblicare una segnalazione sulla presenza di blatte nel quartiere Japigia per capire che il fenomeno degli avvistamenti degli insetti - e non solo - è molto più esteso di quanto si possa immaginare. A segnalarlo sono gli stessi lettori di BariToday, che ieri hanno 'invaso' il post con commenti riguardanti lo stato di sporcizia che attanaglia le strade cittadine - insieme al caldo - e la conseguente invasione di blatte e topi. 

Da Torre a Mare a San Girolamo, passando per San Pasquale e San Giorgio, sembra che il problema sia comune e lo dimostrano anche i tanti esposti dei cittadini sulla bacheca del sindaco di Bari Antonio Decaro. L'ultimo risale a questa mattina: in un video si vede un topo che cammina tranquillamente su di un muro in via Arcangelo Scacchi, nel rione Libertà. Una zona che non è nuova a queste situazioni: "Scegliete voi stessi, a caso, - segnala un lettore - una qualsiasi strada o zona o mercato del quartiere Libertà è ci ritroverete gli stessi problemi, le stesse presenze che in tutto il resto della città".

Il piano di deblattizzazione dell'Amiu

Il piano di deblattizzazione dell'Amiu, partito a maggio, non sembra quindi ancora dare i suoi frutti, a giudicare dalle segnalazioni dei residenti. E c'è chi decide di muoversi autonomamente, come a Japigia, pagando la disinfestazione non solo all'interno del condominio, ma anche nelle aree verdi circostanti. Operazioni che però non liberano ancora i residenti dalla presenza degli odiati topi, come dimostrano le foto scattate.

20617173_2351796555044863_9088868024387025580_o-2

Topo avvistato a Japigia

"E' anche colpa dei baresi"

C'è anche chi, invece che prendersela con l'amministrazione e l'Amiu, scaglia il dito contro i concittadini. "I baresi prima di lamentarsi dovrebbero imparare un po' di senso civico - commenta uno dei lettori -. Bisognerebbe incominciare dal conferimento dei rifiuti negli appositi cestini e poi tanto tanto altro".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • dare colpe a qualcuno meglio che ad altri è facile e gratuito senza che poi il problema si risolva. Quindi cerchiamo una via di mezzo collaborando con il sindaco ottemperando innanzitutto a educare il dirimpettaio come @#?*%$dividere la differenziata o magari ai tanti operatori ecologici avendo a disposizione un po'di tempo in più invece di sostare nel furgoncino facciano proseliti di aiuto per i tanti rioni . aiutando gli anziani ed educando i sobillatori a capire che tutto si riversa sulla etica della popolazione e sulla bellezza della città . Può essere un primo passo.... magari anche premiandoli se questa operazione funzionasse.

Notizie di oggi

  • Comunali Bari 2019

    Comunali Bari 2019, le proposte dei candidati sindaco: focus con Sabino De Razza

  • Comunali Bari 2019

    Comunali 2019, la sfida per la presidenza del Municipio 4: i candidati si presentano

  • Sport

    Avellino-Bari, probabili formazioni: al Partenio tornano Quagliata e Piovanello

  • Attualità

    Maltempo e danni nei campi, Anci Puglia scrive alla Regione: "Serve intervento urgente"

I più letti della settimana

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri: 32 arresti a Modugno

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Operazione antidroga a Modugno: i nomi degli arrestati

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Una bottega gourmet aperta dalla colazione alla cena: in centro arriva 'RossoTono'

  • Furto d'auto nel parcheggio del cinema, colpiscono il proprietario che cerca di fermarli: due in manette

Torna su
BariToday è in caricamento