Incastrato da un tatuaggio: in manette baby rapinatore a Molfetta

Arrestato un 18enne accusato, assieme a un giovane complice ricercato, di aver rapintato supermercati e tabaccherie nella zona a nord di Bari. I carabinieri lo hanno catturato durante un controllo

Il tatuaggio del giovane arrestato

Due rapine in soli 40 minuti, in compagna di un complice ancora ricercato: i carabinieri hanno arrestato un 18enne di Bitonto accusato di alcune rapine a mano armata. Secondo gli investigatori, con l'auto di un altro malvivente, avrebbe assaltato una tabaccheria e un supermercato, minacciando clienti e dipendenti con una pistola semiautomatica,  portando via 3600 euro e fuggendo a bordo di un'Alfa Romeo rubata.

GUARDA IL VIDEO: BABY RAPINATORI IN AZIONE

A incastrarlo è stata proprio l'arma, rinvenuta durante un controllo: il giovane, infatti, aveva cercato di disfarsene gettandola oltre il muretto di una scuola. Ad attirare l'attenzione dei militari anche un delfino tatuato sul polpaccio del giovane, immortalato più volte dalle telecamere di sicurezza degli esercizi commerciali rapinati. Il 18enne ora è in carcere a Trani. Si cerca l'altro complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Terribile incidente sulla strada per Gioia del Colle: tre morti, impatto tra due auto e un mezzo pesante

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Il Miulli eccellenza della chirurgia cardiaca: unico centro pugliese a sperimentare il 'MitraClip' per la valvola mitrale

Torna su
BariToday è in caricamento