Bar fascista sul lungomare, sullo scontrino spunta l'effigie del Duce

Nel locale a due passi dal porto tutto è dedicato a Mussolini e al ventennio: diverse le segnalazioni all'autorità, perplessi i turisti

Calendari, "cimeli storici" del ventennio e persino lo scontrino fiscale con l'immagine del Duce. Il "Titti tuister" è un bar sul lungomare De Tullio, a due passi dall'ingresso del porto, dove ogni giorno arrivano e partono centinaia di turisti. Tutto, nel locale, inneggia al periodo fascista, persino lo scontrino fiscale, che riporta, appunto, la faccia di Mussolini.

Una peculiarità che non è sfuggita nemmeno ai turisti, come racconta oggi l'edizione locale di Repubblica.  "Non ci potevo credere - racconta al giornale un turista milanese di passaggio da Bari  -  ero in partenza per la Grecia e avevo preso due bibite. Mentre riordinavo il portafogli ho visto lo scontrino e la foto di Mussolini. Mi chiedo: è normale? Ho provato fastidio. Mi sento ancora stranito". Il turista ha preso il telefono e ha contattato le associazioni dei consumatori. "Ho chiamato Adiconsum e Altroconsumo e sono rimasti sconvolti. Mi hanno proposto un ricorso legale. Ora proverò a sentire il Garante dei consumatori".

Già in passato il bar è stato oggetto di segnalazioni, ma per la Digos, che pure ha provveduto a far rimuovere dal locale alcuni oggetti come i manganelli, non c'è nessun reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

Torna su
BariToday è in caricamento