San Paolo, tartarughe esotiche e protette in un laghetto condominiale

Gli esemplari, della specie 'dalle guance rosse', regolata da normative internazionali, sono stati scoperti dal Corpo Forestale dello Stato su segnalazione di un comitato cittadino. Le tartarughe sarebbero state abbandonate da qualche abitante della zona

Non dovevano essere lì le tartarughe 'dalle guance rosse' scoperte dal personale del Corpo Forestale dello Stato di Bari. Su segnalazione di un comitato di quartiere, gli agenti hanno rinvenuto in uno stagno condominiale di circa 20 mq del quartiere San Paolo, diversi esemplari della specie protetta esotica 'Trachemys scripta elegans' regolata da normative internazionali, probabilmente abbandonati da alcuni abitanti della zona, in un luogo inadatto, a contatto con altre tartarughe e pesci rossi.

Secondo gli esperti, infatti, la specie, in via d'estinzione, è portatrice di salmonella e andrebbe maneggiata con particolare attenzione, evitandone il contatto diretto con i bambini. L'abbandono inoltre è un reato perseguibile penalmente. Le tartarughe sono state affidate alle cure di un centro autorizzato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Riecco Checco Zalone: ecco il manifesto di 'Tolo Tolo, il film al Cinema dal 1 gennaio 2020

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

  • Da Mola a New York conquista i vip con la cucina pugliese, la storia di Pasquale: "Quegli spaghetti alla San Giuannidd a casa di McCartney"

  • Trovato morto nelle acque di Palese: per i familiari Roberto è stato ucciso, per la Procura incidente o malore

  • Tolo Tolo, il film di Checco Zalone girato anche a Bari fa il boom di "spettatori" (e non è ancora uscito al cinema)

Torna su
BariToday è in caricamento