Via Sparano, tutti con il naso all'insù per l'arrivo della Befana

Grande successo per la manifestazione 'La Befana vien dall'alto' organizzata da Federeventi Bari e Bat. Otto speleologi del Gruppo Vespertillo del Club alpino italiano si sono calati dall'alto portando in dono ai più piccoli sacchi di caramelle

Foto dalla pagina Fb Federeventi

Naso all'insù e smartphone puntati per immortalare la discesa delle Befane. Folla di adulti e bambini e grande successo per la manifestazione organizzata in via Sparano per la sera dell'Epifania da Federeventi Bari e Bat. Come promesso dal titolo dell'evento, 'La Befana vien dall'alto', le Befane, 'impersonate' da otto speleologi del Gruppo Vespertillo del Club alpino italiano (Cai), sono arrivate 'dal Befana-2cielo', calandosi con funi ed imbracature dal palazzo adiacente alla chiesa di San Ferdinando, fino ad atterrare sul palco allestito per l’occasione, dando il via ad uno spettacolo di animazioni, giochi, musica, esibizioni di ballo a cura di Amaltea eventi. Nei loro sacchi, tante caramelle e sorprese per la gioia dei più piccini.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Petruzzelli, parte riordino organizzativo: assunti 27 vincitori di ricorsi

    • Sport

      Bari-Benevento 0-4: blackout biancorosso, i sanniti sbancano il San Nicola

    • Cronaca

      Scontro treni sulla tratta Andria-Corato: nel 2014 si rischiò altro incidente

    • Cronaca

      Putignano, smerciano banconote false: un arresto e due denunce

    I più letti della settimana

    • Estorsioni, arresti nel clan Strisciuglio: imprenditore costretto a pagare per dieci anni

    • Sparatoria a Poggiofranco, giovane ferito in Stradella del Caffè

    • Auto imbocca contromano ponte dell'Asse Nord-Sud, scontro frontale nella notte

    • San Girolamo, in moto con la pistola: 17enne bloccato dopo inseguimento

    • Via De Rossi, devastano auto parcheggiate: presi tre studenti Erasmus

    Torna su
    BariToday è in caricamento