Bimba di 2 anni colpita da Seu e ricoverata al 'Giovanni XXIII': condizioni gravi ma stabili

La prognosi è al momento riservata e la piccola è sotto il costante controllo di medici e operatori sanitari della struttura. Proseguono le indagini dei Nas sull'origine del contagio

E' ancora in gravi condizioni, seppur stabile, la bimba di 2 anni originaria di Bitonto, ricoverata all'ospedale 'Giovanni XXIII' per gli effetti della Seu, la sindrome emolitico-uremica. La prognosi è al momento riservata e la piccola è sotto il costante controllo di medici e operatori sanitari della struttura. Sull'episodio sono state avviate indagini da parte dei Carabinieri dei Nas, in queste ore impegnati a stabilire le cause del contagio. La Seu può essere propagata tramite alimenti non pastorizzati, latte crudo o cibi non correttamente lavati, veicoli di propagazione di un partiolare ceppo del batterio Escherichia Coli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

Torna su
BariToday è in caricamento