Bimbo morto annegato in una piscina a Terlizzi: disposta l'autopsia

L'esame, disposto dal pm di Trani, Michele Ruggiero, verrà effettuato nelle prossime ore da medico legale Franco Introna. Indagati, come atto dovuto, i due proprietari della villa dove si è verificata la tragedia

E' stata disposta l'autopsia sul corpo del bimbo di 5 anni deceduto venerdì mattina in una struttura ricettiva alla periferia di Terlizzi, dopo essere annegato in una piscina. L'incarico per eseguire l'esame, che verrà effettuato nelle prossime ore, è stato affidato al medico legale Franco Introna. L'inchiesta è coordinata dal pm della Procura di Trani, Michele Ruggiero. Si cerca di ricostruire le ultime ore prima della tragedia. Notificati, come atto dovuto, due avvisi di garanzia ai due proprietari della villa. L'ipotesi investigativa è di omicidio colposo. Sono stati informati, in qualità di persone offese i genitori e il fratello 18enne del piccolo. Il ragazzo era in compagnia del bambino nella struttura al momento dell'annegamento. Carabinieri, Polizia e personale dello Spesal Asl di Bari effettueranno accertamenti all'interno della struttura terlizzese.

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento