Sigarette di contrabbando nel doppiofondo del tir: sorpresi a trasferire il carico, 5 in manette

Tre bitontini e due cittadini ucraini scoperti dai carabinieri nella zona industriale di Bisceglie mentre erano intenti a trasbordare da un furgone otto quintali di tabacchi esteri, sequestrati

Sorpresi nella zona industriale di Bisceglie mentre trasferivano un carico di sigarette di contrabbando da un furgone a bordo di un tir, all'interno del quale era stato creato un doppiofondo per nascondere il carico clandestino. In manette - l'arresto, avvenuto nei giorni scorsi, è stato convalidato - sono finiti tre bitontini di 54, 20 e 46 anni, tutti già noti alle Forze dell’Ordine per reati specifici relativi al contrabbando e reati contro il patrimonio, e due cittadini ucraini.

A far scattare l'intervento dei militari è stata la presenza, in un punto piuttosto isolato della zona industriale, di un camion in sosta, di sera. Dopo aver accertato che il mezzo non risultava rubato, i carabinieri hanno però concentrato la propria attenzione su alcuni rumori provenienti da un parcheggio privato di un’azienda ubicata a qualche centinaio di metri di distanza.

Giunti nei pressi del capannone,  i militari hanno notato la presenza di un furgone  di colore rosso con telone bianco e di alcune ombre in movimento. Mentre i militari si avvicinavano al furgone, hanno notato che le cinque persone presenti iniziavano ad agitarsi, cercando di sottrarsi alla loro vista. A quel punto, i carabinieri hanno bloccato due di essi, i quali hanno tentato di giustificare la loro presenza dicendo di trovarsi lì per un  lavoro. Una giustificazione in apparenza verosimile, visto che era in atto il trasbordo di merce da un camion ad un altro. A breve distanza, infatti, vi era un grosso TIR di colore bianco, anch’esso con il portellone posteriore aperto. 

Il successivo controllo, però, ha svelato l'attività illecita: i militari hanno infatti constatato la presenza, nel tir, di un doppiofondo, in parte vuoto ed in parte  contenente numerose stecche di sigarette. Le stesse erano riposte in maniera ordinata all’interno di un’intercapedine ricavata al di sotto delle pedane che costituivano la superficie calpestabile del rimorchio. Ciascun pannello-pedana era avvitato al telaio del TIR in modo tale da coprire il doppio fondo per eludere eventuali controlli. Il furgone rosso, invece, era quasi completamente carico di sacchi in plastica nera ricolmi di stecche e pacchetti di sigarette di varie marche. In totale  sono stati contati 32.800 pacchetti di sigarette con bollo statale ucraino, per un peso di circa 8 quintali. 

Al termine degli accertamenti, la merce è stata sequestrata come anche i due mezzi, mentre i cinque sono stati condotti nel carcere di Trani.
 

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

Torna su
BariToday è in caricamento