Guerra tra i clan in città ed estorsioni, blitz dei Carabinieri: i nomi dei 14 fermati

I provvedimenti emessi dalla Dda a seguito delle indagine coordinate dai pm Fabio Buquicchio e Marco d'Agostino, riguardano persone originarie dei quartieri Madonnella, San Paolo e Libertà

Sono 14 le persone fermate dai Carabinieri nell'ambito dell'inchiesta sui clan della città e della guerra con le organizzazioni criminali di Japigia per il controllo dei traffici illeciti, con la pianificazione di agguati ed incursioni negli uiltimi mesi. I provvedimenti, eseguiti dai Carabinieri ed emessi dalla Dda a seguito delle indagine coordinate dai pm Fabio Buquicchio e Marco d'Agostino, riguardano persone originarie dei quartieri Madonnella, San Paolo e Libertà. 

Di seguito i nomi

Cristian Di Cosimo, 33 anni

Francesco Alessandro Rafaschieri, 33 anni

Cosimo Damiano Ladisa, 33 anni

Tommaso Ruggiero, 28 anni

Francesco Mastrogiacomo, 28 anni

Luca Lanave, 28 anni

Saverio De Santis, 30 anni

Giovanni Raggi, 25 anni

Daniele Di Leo, 22 anni

Francesco Gismondo, 21 anni

Roberto Mezzina Troiani, 27 anni  

Ivan Lovergine, 29 anni 

Bruno Di Lauro, 32 anni

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Motociclista cade sulla provinciale vicino Altamura: perde la vita centauro 39enne

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

Torna su
BariToday è in caricamento