In auto borse e collane appena rubate: topi d'appartamento intercettati dalla polizia

In seguito ad una segnalazione, gli agenti sono riusciti ad individuare l'auto utilizzata per il furto, identificando al San Paolo due fratelli baresi di 25 e 23 anni, e un 27enne

Tre giovani sono stati denunciati ieri dalla polizia a Bari, in zona San Paolo, con l'accusa in concorso tra loro di furto aggravato, ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Si tratta di due fratelli baresi di 25 e 23 anni, entrambi con precedenti di polizia specifici ed un 27enne, incensurato.

I poliziotti del Commissariato di P.S. di Monopoli hanno segnalato ai colleghi di Bari che in contrada Macchie di Monte era stato appena consumato un furto in abitazione da tre persone, allontanatesi a bordo di una Fiat Bravo della quale un passante aveva riferito il numero di targa.

Le volanti del capoluogo, allertate, hanno setacciato la città, rintracciando l’auto segnalata in via Don Carlo Gnocchi, regolarmente parcheggiata nei pressi dell’abitazione dell’intestatario. All’interno dell’auto sono stati trovati borse e collane, appena rubate, insieme ai documenti dei due fratelli e del terzo identificato; nell’abitazione dei due fratelli, invece, arnesi atti allo scasso ed apparati ricetrasmittenti.

Inoltre, grazie a una denuncia presentata sempre al Commissariato di Monopoli l’altro ieri, è stato possibile restituire ai legittimi proprietari altra refurtiva – piccoli elettrodomestici- trovati nell’abitazione dei due. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

  • Xiaomi apre a Casamassima: il colosso cinese sbarca nel centro commerciale, 13 assunti e premi all'inaugurazione

Torna su
BariToday è in caricamento