Studente picchiato in una scuola superiore: indagati due minorenni

L'episodio risalirebbe allo scorso settembre, in un istituto barese: aperta un'indagine della Procura per il Tribunale dei Minori. Alla base del litigio vi sarebbe la richiesta alla vittima di una sigaretta, poi negata. Si cerca un terzo 'bullo' maggiorenne

Sarebbe stato picchiato e gettato a terra nell'atrio di una scuola superiore di Bari: due ragazzini di 16 e 15 anni sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura del Tribunale per i Minorenni del capoluogo per un presunto episodio di bullismo. La vicenda sarebbe accaduta a settembre scorso: i minori avrebbero picchiato un loro coetaneo assieme a un maggiorenne non identificato. Alla base, secondo la Procura, vi sarebbe stata la richiesta di una sigaretta alla vittima, al cui rifiuto avrebbe poi ricevuto calci e pugni. I presunti aggressori non farebbero parte della scuola in cui è avvenuto il pestaggio e sarebbero stati messi in fuga da alcuni testimoni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Inseguimento in mare e maxisequestro di marijuana: arrestati tre scafisti a Mola

    • Cronaca

      Piazza Chiurlia, giovani teppisti al mercatino di Natale. Il Comune: "Presidio fisso dei vigili"

    • Cronaca

      Doppio assalto ai bancomat nella notte: colpi a Bari e a Triggiano

    • Cronaca

      Centri scommesse irregolari, blitz della GdF: 13 denunce a Bari e in provincia

    I più letti della settimana

    • Capodanno a Bari, J-Ax e Fedez per il 'concertone' in piazza

    • San Girolamo, pestato nel suo negozio: 49enne ferito fugge in un bar

    • Referendum, alle ore 12 affluenza al 17,83%

    • San Nicola, a Bari vecchia si rinnovano riti e tradizioni della festa

    • Shopping natalizio sotto le stelle, Carrassi 'raddoppia': "Notti bianche il 13 e il 16"

    • In bici per spacciare hashish, sorpreso dalla polizia: tenta la fuga, preso 25enne

    Torna su
    BariToday è in caricamento