Studente picchiato in una scuola superiore: indagati due minorenni

L'episodio risalirebbe allo scorso settembre, in un istituto barese: aperta un'indagine della Procura per il Tribunale dei Minori. Alla base del litigio vi sarebbe la richiesta alla vittima di una sigaretta, poi negata. Si cerca un terzo 'bullo' maggiorenne

Sarebbe stato picchiato e gettato a terra nell'atrio di una scuola superiore di Bari: due ragazzini di 16 e 15 anni sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura del Tribunale per i Minorenni del capoluogo per un presunto episodio di bullismo. La vicenda sarebbe accaduta a settembre scorso: i minori avrebbero picchiato un loro coetaneo assieme a un maggiorenne non identificato. Alla base, secondo la Procura, vi sarebbe stata la richiesta di una sigaretta alla vittima, al cui rifiuto avrebbe poi ricevuto calci e pugni. I presunti aggressori non farebbero parte della scuola in cui è avvenuto il pestaggio e sarebbero stati messi in fuga da alcuni testimoni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aeroporto, "personale dei parcheggi senza gabbiotti per ripararsi dal caldo ": rischio sciopero

  • Incidenti stradali

    Doppio incidente in Tangenziale: code in entrambe le direzioni e traffico in tilt

  • Economia

    Alta velocità Bari-Napoli, il ministro Delrio: "Stiamo potenziando i servizi al Sud"

  • Cronaca

    Seppellita a Galatina la bambina musulmana morta all'ospedale Giovanni XXIII

I più letti della settimana

  • Estorsioni al Libertà, blitz contro clan Strisciuglio: i nomi degli arrestati

  • Estorsioni e minacce a imprenditore del Libertà: blitz all'alba, 8 arresti

  • Incendio divampa nell'area di Lama Balice: in azione canadair ed elicotteri

  • Santeramo, 18enne trovata morta in casa: disposta l'autopsia

  • Due incendi tra Poggiofranco e Santa Caterina: fiamme distruggono ex sede vivaio

  • Doppio incidente in Tangenziale: code in entrambe le direzioni e traffico in tilt

Torna su
BariToday è in caricamento