Calcioscommesse Bari: 4 gare truccate, arrestato l'infermiere-intermediario

La Procura di Cremona firma il provvedimento di custodia cautelare in carcere per Angelo Iacovelli, ritenuto uno dei personaggi chiave nell'organizzazione delle combine per alterare i risultati delle partite disputate dal Bari nello scorso campionato

Sono scattate questa mattina le manette per Angelo Iacovelli, l'infermiere barese coinvolto nell'indagine sul calcioscommesse. A firmare il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato il gip della Procura di Cremona Guido Salvini, titolare dell'indagine sul presunto giro di partite truccate da cui è scaturita poi anche l'indagine barese. Arrestato, oltre a Iacovelli, anche il portiere del Piacenza Mario Cassano. Per entrambi l'ipotesi di reato è associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva.

IL RUOLO DI IACOVELLI - Secondo quanto emerso proprio nell'ambito dell'inchiesta in corso a Bari, in cui si ipotizza anche la presenza di infiltrazioni mafiose nella gestione delle puntate illegali,  Iacovelli avrebbe avuto un ruolo chiave nell'organizzazione delle combine relative alle partite disputate dal Bari nello scorso campionato. In particolare, l'infermiere barese avrebbe fatto da tramite tra i calciatori e i bookmakers, portando negli spogliatoi le richieste - e il denaro - degli scommettitori. Nell'ambito dell'inchiesta barese Iacovelli è stato ascoltato diverse volte, l'ultima il 2 febbraio scorso su sua stessa richiesta.

GLI INTERROGATORI DI MASIELLO E ROSSI - La presenza negli spogliatoi di "strani personaggi" interessati a truccare il risultato delle partite sarebbe stata confermata anche dagli ex giocatori biancorossi Andrea Masiello e Marco Rossi, tirati in ballo dalle testimonianze del calciatore del Piacenza Gervasoni sulle presunta combine per Palermo-Bari. Entrambi i calciatori, però, secondo quanto si è appreso, avrebbero negato il loro coinvolgimento nelle combine. Iacovelli, invece, sempre secondo indiscrezioni, avrebbe parzialmente ammesso il suo ruolo di tramite nell'organizzazione delle combine.

LE PARTITE NEL MIRINO - Secondo gli investigatori le partite truccate sarebbero state almeno sei. Oltre a Palermo-Bari citata da Gervasoni, anche Bari-Roma, Milan-Bari e Bari-Sampdoria, disputate dai biancorossi nella scorsa stagione.

LA VISITA DEL PROCURATORE FIGC PALAZZI - Ieri ialcioscommesse, iul procuratore Figc Stefano Palazzi a Bari
iERI
il procuratore federale della Figc Stefano Palazzi ha incontrato  il capo della Procura di Bari Antonio Laudati e il pm barese Ciro Angelillis per discutere dei recenti sviluppi dell'inchiesta.
"Una visita doverosa istituzionalmente", ha commentato Palazzi al termine dell'incontro, confermando di aver discusso con il procuratore generale di alcune questioni riguardanti le indagini in corso.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Riecco Checco Zalone: ecco il manifesto di 'Tolo Tolo, il film al Cinema dal 1 gennaio 2020

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

  • Trovato morto nelle acque di Palese: per i familiari Roberto è stato ucciso, per la Procura incidente o malore

Torna su
BariToday è in caricamento