Calcioscommesse Bari: 4 gare truccate, arrestato l'infermiere-intermediario

La Procura di Cremona firma il provvedimento di custodia cautelare in carcere per Angelo Iacovelli, ritenuto uno dei personaggi chiave nell'organizzazione delle combine per alterare i risultati delle partite disputate dal Bari nello scorso campionato

Sono scattate questa mattina le manette per Angelo Iacovelli, l'infermiere barese coinvolto nell'indagine sul calcioscommesse. A firmare il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato il gip della Procura di Cremona Guido Salvini, titolare dell'indagine sul presunto giro di partite truccate da cui è scaturita poi anche l'indagine barese. Arrestato, oltre a Iacovelli, anche il portiere del Piacenza Mario Cassano. Per entrambi l'ipotesi di reato è associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva.

IL RUOLO DI IACOVELLI - Secondo quanto emerso proprio nell'ambito dell'inchiesta in corso a Bari, in cui si ipotizza anche la presenza di infiltrazioni mafiose nella gestione delle puntate illegali,  Iacovelli avrebbe avuto un ruolo chiave nell'organizzazione delle combine relative alle partite disputate dal Bari nello scorso campionato. In particolare, l'infermiere barese avrebbe fatto da tramite tra i calciatori e i bookmakers, portando negli spogliatoi le richieste - e il denaro - degli scommettitori. Nell'ambito dell'inchiesta barese Iacovelli è stato ascoltato diverse volte, l'ultima il 2 febbraio scorso su sua stessa richiesta.

GLI INTERROGATORI DI MASIELLO E ROSSI - La presenza negli spogliatoi di "strani personaggi" interessati a truccare il risultato delle partite sarebbe stata confermata anche dagli ex giocatori biancorossi Andrea Masiello e Marco Rossi, tirati in ballo dalle testimonianze del calciatore del Piacenza Gervasoni sulle presunta combine per Palermo-Bari. Entrambi i calciatori, però, secondo quanto si è appreso, avrebbero negato il loro coinvolgimento nelle combine. Iacovelli, invece, sempre secondo indiscrezioni, avrebbe parzialmente ammesso il suo ruolo di tramite nell'organizzazione delle combine.

LE PARTITE NEL MIRINO - Secondo gli investigatori le partite truccate sarebbero state almeno sei. Oltre a Palermo-Bari citata da Gervasoni, anche Bari-Roma, Milan-Bari e Bari-Sampdoria, disputate dai biancorossi nella scorsa stagione.

LA VISITA DEL PROCURATORE FIGC PALAZZI - Ieri ialcioscommesse, iul procuratore Figc Stefano Palazzi a Bari
iERI
il procuratore federale della Figc Stefano Palazzi ha incontrato  il capo della Procura di Bari Antonio Laudati e il pm barese Ciro Angelillis per discutere dei recenti sviluppi dell'inchiesta.
"Una visita doverosa istituzionalmente", ha commentato Palazzi al termine dell'incontro, confermando di aver discusso con il procuratore generale di alcune questioni riguardanti le indagini in corso.

 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento