Calcioscommesse: il gip di Cremona scarcera Iacovelli

Scarcerazione con obbligo di firma per l'infermiere barese arrestato sabato scorso nell'ambito dell'inchiesta "Last Bet" della Procura di Cremona. Nell'ordinanza anche riferimento alla testimonianza "reticente e giustificatoria" di Andrea Masiello

La Procura di Cremona

Angelo Iacovelli torna libero. L'inserviente barese arrestato sabato scorso nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse e ascoltato ieri dal gip di Cremona Guido Salvini potrà lasciare nelle prossime ore il carcere cremonese di Ca' De Ferro.

Nell'ordinanza di scarcerazione di Iacovelli, che sarà tuttavia sottoposto all'obbligo di firma, il gip fa anche riferimento alla testimonianza resa dall'ex calciatore biancorosso Andrea Masiello, il quale aveva raccontato di aver accettato le combine solo perchè pesantemente minacciato da Iacovelli. Una versione definita dal gip "reticente e giustificatoria", peraltro seccamente smentita da Iacovelli, il quale avrebbe raccontato di aver fatto da semplice intermediario tra scommettitori e calciatori, limitandosi a contattare questi ultimi e portare loro i soldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento