Calcioscommesse: il gip di Cremona scarcera Iacovelli

Scarcerazione con obbligo di firma per l'infermiere barese arrestato sabato scorso nell'ambito dell'inchiesta "Last Bet" della Procura di Cremona. Nell'ordinanza anche riferimento alla testimonianza "reticente e giustificatoria" di Andrea Masiello

La Procura di Cremona

Angelo Iacovelli torna libero. L'inserviente barese arrestato sabato scorso nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse e ascoltato ieri dal gip di Cremona Guido Salvini potrà lasciare nelle prossime ore il carcere cremonese di Ca' De Ferro.

Nell'ordinanza di scarcerazione di Iacovelli, che sarà tuttavia sottoposto all'obbligo di firma, il gip fa anche riferimento alla testimonianza resa dall'ex calciatore biancorosso Andrea Masiello, il quale aveva raccontato di aver accettato le combine solo perchè pesantemente minacciato da Iacovelli. Una versione definita dal gip "reticente e giustificatoria", peraltro seccamente smentita da Iacovelli, il quale avrebbe raccontato di aver fatto da semplice intermediario tra scommettitori e calciatori, limitandosi a contattare questi ultimi e portare loro i soldi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento