Omicidio Mizzi a Carbonara, arrestati i presunti killer

Chiuse le indagini sull'uccisione del 39enne Giuseppe Mizzi avvenuta nel marzo del 2011 nei pressi della piazza principale del quartiere. Secondo gli inquirenti si trattò di uno scambio di persona

Sono stati eseguiti all'alba dai carabinieri gli arresti dei presunti responsabili dell'omicidio di Giuseppe Mizzi, il 39enne di Carbonara ucciso il 16 marzo del 2011. Mizzi fu freddato a colpi di pistola mentre rincasava nella sua abitazione in via Venezia, a pochi passi dalla piazza principale del quartiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I parenti hanno sempre sostenuto che Giuseppe fosse stato ucciso per sbaglio e che non avesse mai avuto contatti con la malavita locale. Una posizione poi confermata dalle indagini della Procura. Pochi giorni dopo l'omicidio la Procura iscrisse nel registro degli indagati quattro persone, tra cui Carbonara: omicidio Mizzi del 16 marzo in via Venezia, indagati Battista e Fiorentino
il pregiudicato Antonio Battista, di 41 anni, ferito il giorno prima dell'agguato a Mizzi ad una mano sempre a Carbonara e in carcere con l'accusa di favoreggiamento personale, e il suo presunto braccio destro Emanuele Fiorentino
.

I NOMI DEGLI ARRESTATI E I DETTAGLI SULL'ARRESTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

Torna su
BariToday è in caricamento