Sì al progetto esecutivo per il Polo Bibliotecario nell'ex Rossani: a metà marzo i lavori, pronto nel 2021

Al termine degli interventi, i cittadini avranno a disposizione un grande spazio di 6000 mq complessivi in cui troveranno la biblioteca Teca del Mediterraneo, l'Istituto Ipsaic e la Mediateca Regionale, ma anche laboratori e un caffè

Cominceranno a metà mese i lavori per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale all'interno dell'ex Caserma Rossani di Bari. L'opera, dal costo di circa 9,7 milioni di euro, finanziati dalla Regione, sarà completata in 730 giorni. La Giunta comunale di Bari ha approvato, in via definitiva, il progetto esecutivo dell'opera. Al termine degli interventi, i cittadini avranno a disposizione un grande spazio di 6000 mq complessivi in cui troveranno la biblioteca Teca del Mediterraneo, l'Istituto Ipsaic e la Mediateca Regionale, ma anche laboratori, sale studio, uffici e un caffè letterario.

Come cambieranno le due palazzine dell'ex Rossani

L'edificio più grande su cui si interverrà sarà la palazzina F, inizialmente destinato a depositi militari, spacio per l'allenamento del tiro e camere per il personale, esteso per 3000mq che saranno aumentati a 3500 con realizzazione di grandi soppalchi e ballatoi, migliorando notevolmente la fruibilità della struttura con aperture, coperture nuove e pareti rinnovate. La palazzina Comando, da 1500 mq, ospiterà uffici, laboratori e sale studio. Gli edifici saranno accessibili da corso Benedetto Croce, via Giulio Petroni e dal nuovo parco in corso di realizzazione, che sarà completato entro l'inizio del 2020.

“Dopo circa 100 anni dalla sua realizzazione - commenta l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso -, la Caserma Rossani tornerà a nuova vita grazie ad un intervento poderoso, che restituirà alla fruizione pubblica una mole di circa 26mila metri cubi, senza prevedere ulteriori cubature, per farne una sorta di piazza del sapere, reale e virtuale. Il nuovo Polo bibliotecario regionale, che può contare su una posizione strategica in virtù della sua vicinanza alla stazione centrale e all’Università Aldo Moro, ospiterà spazi dedicati alla ricerca, allo studio, alla lettura ma anche all’incontro, all’aggregazione e al co-working, con alcune sale proiezioni, un caffè letterario e spazi per i più piccoli”. “Con l’approvazione del progetto esecutivo del Polo bibliotecario regionale - osserva l’assessore all’Urbanistica Carla Tedesco - si concretizza un altro importante tassello della strategia di trasformazione della ex Rossani in un grande parco urbano, in cui si alternino attività ludico-ricreative, culturali, sociali, tanto negli spazi aperti quanto nei padiglioni restaurati. La condivisione di questa strategia, fortemente voluta dall’amministrazione comunale, durante il percorso partecipativo Ri-accordi urbani aperto ai cittadini e alle associazioni, rappresenta il valore aggiunto di questa grande operazione di restituzione di uno spazio pubblico molto esteso alla città”.

Potrebbe interessarti

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

  • ''La Uascèzze''

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

Torna su
BariToday è in caricamento