Vandali in azione nella notte a Madonnella: cassonetti dati alle fiamme

La segnalazione dei residenti riuniti nel Comitato salvaguardia umbertina. Il consigliere Melini: "Quella zona è invibile". Incendi segnalati anche in altre strade. L'assessore Petruzzelli: "Uno sfregio vero e proprio"

Vandali in azione nella notte a Madonnella. I resti di diversi cassonetti bruciati - con i loro rifiuti - sono stati ritrovati e fotografati in mattinata dai residenti di via Cardassi e via Imbriani. Non si conoscono ancora i responsabili, ma si potrebbe trattare della stessa persona, vista la vicinanza tra le due strade. A lanciare l'allarme, i residenti del Comitato salvaguardia zona umbertina, che hanno anche postato le foto dei rifiuti e dei resti della plastica bruciata ai bordi dei marciapiedi. Altri cassonetti distrutti dalle fiamme sono stati segnalati, sempre questa mattina, nella zona di piazza Umberto.

cassonetti bruciati madonnella-2

Gli atti vandalici denunciati dai residenti

Episodi - quelli dell'Umbertino - segnalati anche alla consigliera comunale Irma Melini. "Chiederò al comandante della Polizia municipale se abbiamo telecamere nostre o dei locali. Quella zona è invivibile". spiega. L'ultimo raid vandalico in zona avvenne a fine luglio, sempre con bersaglio i cassonetti. Anche allora, come oggi, le fiamme raggiunsero anche alcune autovetture parcheggiate nei pressi dei cassonetti. Qualche giorno fa, i residenti della zona avevano segnalato un altro genere di atti vandalici, ovvero l'inserimento di colla nella serrature dei portoni.

L'assessore all'Ambiente Petruzzelli: "Uno sfregio, spero che responsabili siano identificati"

Sull'episodio della notte scorsa è intervenuto con un post su Fb anche l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli: "Una ventina di cassonetti bruciati in una notte da un gruppo di s****** che magari si annoiava o peggio per una vera e propria azione criminale. Spero proprio che le telecamere di sorveglianza individuino i responsabili e che le loro facce vengano mostrate a tutti affinché loro e le loro famiglie provino vergogna. In questi casi andrebbe inflitta la pena più umiliante possibile. Hanno dato fuoco ai cassonetti di via Dante, via Putignani angolo via Sparano, piazza Umberto, via Cardassi, sotto il ponte di corso Cavour e di via Nicola de Nicolò. Uno sfregio vero e proprio!"

WhatsApp Image 2019-01-11 at 08.19.48(1)-2

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

  • "Scippata della borsa" a due passi dl lungomare: giovane studentessa derubata di soldi e documenti

Torna su
BariToday è in caricamento