Castellana Grotte, aggredisce carabinieri intervenuti per sedare rissa

In manette un 25enne: i militari erano intervenuti per calmare una discussione tra alcuni giovani. Uno di loro è stato colpito da calci e pugni

Aggredisce con calci e pugni un carabiniere intervenuto per sedare una rissa. E' successo a Castellana Grotte: in manette è finito il 25enne Nicola Mangini, accusato di violenza, minaccia e lesioni a Pubblico ufficiale. Una pattuglia dei carabinieri si è trovata a dover placare una rissa tra alcuni ragazzi in via Settembrini. Durante i controlli, il 25enne si è scagliato contro i militari procurando loro lesioni guaribili in pochi giorni. Il giovane è stato arrestato: attualmente è ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • A Santa Caterina apre il nuovo Parco Commerciale: dal 28 febbraio l'inaugurazione dei primi maxi store

Torna su
BariToday è in caricamento