Capienza massima 'taroccata' e minori non accompagnati: blitz in un locale a San Pasquale

I controlli della polizia sono partiti da un esposto di un cittadino. Sabato scorso gli agenti hanno effettuato un blitz in viale Einaudi, trovando il doppio delle persone consentite dalla legge: attività temporaneamente sospesa

Attività sospeso per 10 giorni per un locale di viale Einaudi, a Bari, che ora rischia anche la revoca della licenza e dell'agibilità. La polizia di Stato ha adottato il provvedimento amministrativo dopo una serie di controlli predisposti dal questore, partiti da un esposto di un cittadino per l'eccessivo afflusso di persone alle serate organizzate all’interno del locale.

In particolare gli agenti della divisione Polizia Amministrativa e Sociale, in collaborazione con la Polizia locale, hanno effettuato un controllo nel locale sabato scorso, trovando all'interno circa 300 persone, tra cui numerosi minori di 16 anni  non accompagnati. Quando si è passati alle prescrizioni imposte dalla licenza, è stata esibita una copia falsificata dell’autorizzazione, emessa dal Comune di Bari, nella parte relativa alla capienza massima che era stata raddoppiata, da 150 persone a 300. La licenza, inoltre, prevedeva che i minori di 16 anni fossero necessariamente accompagnati da genitori o parenti prossimi. È stato così accertato che il titolare della struttura e gli addetti alla sicurezza non hanno vigilato affinché fosse rispettata la capienza massima fissata dalla Commissione Comunale di Vigilanza e non fosse consentito l’ingresso ai minori di 16 anni non accompagnati. A questo si aggiungono gli ultimi episodi: di recente un avventore era stato aggredito da sei persone, durante una lite nata per futili motivi.  La vittima era stata trasportata in ospedale e giudicata guaribile in 15 giorni.

È stata quindi necessaria l’adozione di un provvedimento urgente, di natura cautelare, con finalità di prevenzione rispetto ai pericoli che possono minacciare l’ordine e la sicurezza pubblica. Ricorrendo i presupposti per l’applicazione dell’art. 10 TULPS, è stata proposta al Sindaco di Bari la revoca della licenza e dell’agibilità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento