Chiusura Lungomare: ancora scritte contro Emiliano

Per la terza volta dopo la decisione del sindaco Emiliano relativa alla chiusura del Lungomare, sono apparse scritte vandaliche di contestazione. La frase, non completa, è apparsa ancora sul muretto del Fortino

Ancora una scritta contro la decisione del sindaco Michele Emiliano di chiudere il Lungomare: è stata ritrovata ieri, infatti, per la terza volta dal primo agosto, data di entrata in vigore della chiusura del tratto che va dal teatro Margherita alla Basilica di San Nicola e di quello che porta dalla Fiera del Levante alla spiaggia San Francesco, una nuova frase di protesta nei confronti della decisione del primo cittadino. Come una decina di giorni fa, sul muretto davanti al Fortino, ignoti hanno scritto con un pennarello nero una frase inequivocabile, seppur non completa: "Da San Cataldo a Bari Vecch, u lungomare va aper". Questo testualmente il contenuto della contestazione che, data la mancata completezza, indica come, forse, i vandali siano stati colti in flagrante da qualcuno. Nonostante ciò, però, il contenuto è chiarissimo: qualcuno continua a rivendicare la riapertura del Lungomare in aperto contrasto con la decisione di Emiliano, contestato per la terza volta in poco più di due settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, terribile tragedia nel Barese: uomo investito e ucciso mentre stava tornando a casa

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Crollano calcinacci dal cavalcavia della SS16, danni alle auto: tratto chiuso al traffico

  • Lotta ai tumori, il cioccolato 'nero' è un alleato della prevenzione. Ricercatore di Bari: "20 grammi ogni due giorni"

  • Attimi di tensione in una scuola, papà entra e schiaffeggia 14enne: "Lascia stare mio figlio"

  • Famiglia pugliese beffata in un bar di Roma: 120 euro per quattro panini e quattro bibite perché "vicini al Vaticano"

Torna su
BariToday è in caricamento