mercoledì, 23 aprile 16℃

"Non buttate le cicche in spiaggia", al via la campagna di Amiu e Comune

Controlli, multe fino a 500 euro e portacicche in omaggio da distribuire ai fumatori nei lidi di Pane e Pomodoro e Torre Quetta per debellare la cattiva abitudine dei mozziconi abbandonati qua e là in strada e sulle spiagge

Redazione 8 agosto 2012
3

Un gesto di inciviltà, che danneggia e inquina l'ambiente, troppo spesso compiuto con leggerezza e senza pensarci. Eppure, basterebbe fermarsi a riflettere sul fatto che un mozzicone di sigaretta - buttato per strada, sulla spiaggia o in acqua - ci impiega in media da 1 a 5 anni di tempo per essere smaltito. O ancora, che il 40 % del volume dei rifiuti che inquinano il mar Mediterraneo è composto proprio da filtri di sigarette. O che, secondo una stima fatta dall'Istituto Superiore Sanità, sono circa 72 miliardi le cicche che ogni anno finiscono a terra in Italia.

Cifre che rendono l'idea di quanto quel gesto 'insignificante' provochi in realtà un danno duraturo all'ambiente, oltre, ovviamente, a deturpare il decoro delle città. Così Comune di Bari e Amiu hanno messo a punto una campagna di sensibilizzazione sul tema, che a partire dal pomeriggio di venerdì si concentrerà soprattutto sulle due spiagge cittadine di Torre Quetta e Pane e Pomodoro. Qui gli operatori dell'Amiu distribuiranno in omaggio ai fumatori piccoli portacicche per raccogliere i mozziconi di sigaretta, gomme da masticare e piccoli rifiuti. Contestualmente gli agenti della Polizia municipale di Bari spiegheranno ai baresi che gettare le cicche per terra o in spiaggia è una condotta sanzionabile con una multa fino a 500 euro (art. 16 Regolamento Polizia Urbana).

“Le sigarette non uccidono solo chi le fuma - ha dichiarato il sindaco Michele Emiliano - ma anche l’ambiente. Partiamo con questa campagna dalle due spiagge comunali per lanciare un messaggio all’intera città: rispettate gli spazi pubblici perché sono vostri, basta poco per rendere puliti e vivibili i marciapiedi, le piazze e i giardini di Bari”. “Questa campagna dell’Amiu - ha spiegato il presidente Gianfranco Grandaliano - mira a spingere i cittadini ad adottare comportamenti virtuosi, a partire dal piccolo gesto di buttare correttamente un mozzicone di sigaretta o una gomma da masticare. L’Amiu continuerà a fare la sua parte cercando di adempiere al meglio ai suoi compiti su tutto il territorio cittadino. Ma è certo che la collaborazione di tutti è l’elemento che fa la differenza”. La Polizia municipale, ancora una volta, è al fianco dei baresi non solo per sanzionare condotte negative, ma anche per aiutarli ad essere sensibili e rispettosi delle regole comuni: “Gli agenti - ha detto il comandante Stefano Donati - spiegheranno ai fumatori che se gettano sigarette o rifiuti di ogni genere sulla spiaggia rischiano una multa molto pesante. Ci auguriamo davvero che la loro presenza rafforzi il messaggio di questa campagna”.

Annuncio promozionale

3 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di romeo

    romeo Il fumo è la più stupida mortale e costosa trappola che l'uomo si sia mai costruito! Smettere di fumare è la più saggia ed intelligente delle decisioni che una persona possa prendere per se stessa e per gli altri, se non sai come farlo vai qui http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html adesso è più facile!

    il 9 agosto del 2012
  • Avatar anonimo di Ciccio

    Ciccio Per favore abbiamo strade e giardini simili a discariche cosa vogliono ottenere con stinproclami

    il 9 agosto del 2012
  • Avatar anonimo di gio

    gio ma se non riescono nemmeno a controllare piazza europa dai vandali , cosa devono controllare sulla spiaggia . ma andassero a cagare!

    l' 8 agosto del 2012