Le 'mani dei clan' baresi sul mercato dei fiori di Terlizzi: al via il processo 'Pandora'

Oltre cento le persone coinvolte nel procedimento: tra loro numerosi presunti affiliati ai clan baresi Capriati e Diomede-Mercante. A giugno dello scorso anno il blitz

E' iniziato questa mattina, dinanzi al Tribunale di Bari, il processo 'Pandora' sulle presunte infiltrazioni mafiose nel mercato dei fiori di Terlizzi. Centoquattro le persone coinvolte nel procedimento: tra loro numerosi presunti affiliati ai clan baresi Capriati e Diomede-Mercante, colpiti duramente dopo il blitz di giugno scorso.

Secondo le indagini della Dda, i gruppi malavitosi avrebbero cercato di 'mettere le mani' sull'importante struttura del Nordbarese: i reati contestati variano dall'associazione mafiosa pluriaggravata a tentati omicidi, armi, rapine, furti, lesioni personali, sequestro di persona e violazioni della sorveglianza speciale. Il processo si è aperto con la costituzione a parte civile del Comune di Terlizzi, Federazione Nazionale Antiracket e Associazione Antiracket Puglia. La prossima udienza si svolgerà il 2 aprile. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

Torna su
BariToday è in caricamento