Le 'mani dei clan' baresi sul mercato dei fiori di Terlizzi: al via il processo 'Pandora'

Oltre cento le persone coinvolte nel procedimento: tra loro numerosi presunti affiliati ai clan baresi Capriati e Diomede-Mercante. A giugno dello scorso anno il blitz

E' iniziato questa mattina, dinanzi al Tribunale di Bari, il processo 'Pandora' sulle presunte infiltrazioni mafiose nel mercato dei fiori di Terlizzi. Centoquattro le persone coinvolte nel procedimento: tra loro numerosi presunti affiliati ai clan baresi Capriati e Diomede-Mercante, colpiti duramente dopo il blitz di giugno scorso.

Secondo le indagini della Dda, i gruppi malavitosi avrebbero cercato di 'mettere le mani' sull'importante struttura del Nordbarese: i reati contestati variano dall'associazione mafiosa pluriaggravata a tentati omicidi, armi, rapine, furti, lesioni personali, sequestro di persona e violazioni della sorveglianza speciale. Il processo si è aperto con la costituzione a parte civile del Comune di Terlizzi, Federazione Nazionale Antiracket e Associazione Antiracket Puglia. La prossima udienza si svolgerà il 2 aprile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

Torna su
BariToday è in caricamento