lunedì, 21 aprile 23℃

Bari centrale-aeroporto in 15 minuti, entro il 2012 il nuovo collegamento

Prevista entro fine anno l'attivazione del passante ferroviario che collegherà in 15 minuti la stazione di Bari Centrale con il Karol Wojtyla di Palese. 71 milioni di euro l'investimento complessivo per la realizzazione dell'infrastruttura

Redazione17 gennaio 2012

Entrerà in funzione entro la fine del 2012 il passante ferroviario stazione-aeroporto, che permetterà il collegamento tra la stazione di Bari Centrale e l'aeroporto Karol Wojtyla in quindici minuti.

Un primo "collaudo" del collegamento è avvenuto stamattina alla presenza dei giornalisti, che insieme all'assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Guglielmo Minervini, al direttore generale di Ferrotramviaria, Massimo Nitti, e all'amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola, sono saliti a bordo del treno per percorere l'ultimo tratto del passante, lungo sette chilometri e 700 metri, di cui quasi due chilometri e mezzo in galleria.

Un'infrastruttura strategica, costata all'incirca 71 milioni di euro, importante per lo sviluppo turistico dello scalo barese ma anche per migliorare la mobilità extraurbana tra il capoluogo e i comuni del nord barese. Come ha spiegato l'assessore ai Trasporti Guglielmo Minervini, il collegamento ferroviario in corso di realizzazione non è un terminal bensì un passante, che tocca l'aeroporto di Palese per poi proseguire  verso i Comuni del nord barese. In questo modo, i cittadini di quei Comuni potranno di raggiungere direttamente il Karol Wojtyla in treno senza dover necessariamente arrivare prima a Bari.

Una volta a regime, il servizio conterà su una flotta composta da 18 treni elettrici da 350 posti. Le corse partiranno ogni mezz'ora, dalle 5.30 del mattino sino a tarda sera, mentre il costo del biglietto dovrebbe essere fissato intorno ai cinque euro.  Giunti in aeroporto, i passeggeri passeranno attraverso tornelli che aprono l'accesso a un tunnel di collegamento servito da lunghi tapis-roulant che conducono a una scala mobile la quale porta direttamente all'interno dell'aerostazione. Attualmente i lavori, cominciati a maggio 2009, sono nella fase conclusiva dell'elettrificazione dei binari, poi seguiranno le procedure di collaudo.

"È la dimostrazione - ha dichiarato Minervini - di come anche al Sud le opere si possano realizzare con i costi e i tempi previsti. Viene così smentita l'immagine di un Mezzogiorno incapace di programmare e spendere per la realizzazione di grandi infrastrutture. Non solo abbiamo guardato lontano investendo in un'opera con un respiro profondo e strategico per le ricadute che potrà generare sul territorio, ma tutto sta procedendo nel migliore dei modi"

 

Annuncio promozionale

 

collegamenti ferroviari

Commenti