Inchiesta concessione Torre Quetta, Procura chiede processo per ex Comandante dei vigili Donati

I fatti contestati risalgono al 2016. Chiesto il procedimento anche per Isabella Loconte, istruttore amministrativo dello stesso ufficio e l'allora gestore di una parte di Torre Quetta, Paolo Bellino

Immagine di repertorio

La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per tre persone, nell'ambito di un'inchiesta sul rilascio, ritenuto illegale dagli inquirenti, della concessione di un'area della spiaggia di Torre Quetta alla cooperativa Splendor Arl, nello stesso giorno in cui quel suolo era stato sottoposto a sequestro. Tra loro vi è l'ex comandante della Polizia Locale di Bari, Stefano Donati, assieme a Isabella Loconte, istruttore amministrativo dello stesso ufficio e l'allora gestore di quell'area di Torre Quetta, Paolo Bellino, rappresentante legale dalla cooperativa. I tre sono indagati a vario titolo per abuso d'ufficio e falso.

La vicenda analizzata dalla Procura risale al 2016. Bellino, nel 2012, aveva la concessione di una parte dell'area demaniale della spiaggia, con possibilità di noleggio di lettini. Un'area adiacente a quella in concessione, ampia 365 mq, venne sequestrata dalla Capitaneria di Porto il 3 agosto del 2016, poiché occupata abusivamente dalla società. Nello stesso giorno Bellino avrebbe depositato richiesta di estensione della concessione chiedendo l'utilizzo proprio di quella porzione di spiaggia. In base alle ipotesi investigative, Donati e Loconte, ad uffici comunali chiusi, violando la legge regionale che prevede che la concessione demaniale marittima a fini turistico-ricreativi deve essere rilasciata con una procedura di evidenza pubblica, e ignorando la circostanza del sequestro in atto, avrebbero firmato la concessione nel giro di poche ore procurando così "un ingiusto vantaggio patrimoniale" all'imprenditore. L'udienza preliminare inizierà il 13 giugno a Bitonto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento