Caos Palagiustizia, Bonafede detta i tempi per il trasferimento: "Ad aprile lavori terminati a Poggiofranco"

Ieri il ministro della Giustizia ha incontrato una rappresentanza del personale degli uffici giudiziari, della magistratura e dell’avvocatura baresi

L'ex palazzina Telecom

La giustizia penale barese ripartirà con nuovo slancio entro l'estate. Già da aprile, infatti, dovrebbero terminare i lavori di adeguamento dell'ex Torre Telecom a Poggiofranco, nuova sede designata per ospitare il Palagiustizia, dopo la chiusura definitiva dell'ex Tribunale penale di via Nazariantz, in quanto pericolante. A confermarlo è stato nel pomeriggio di ieri il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che ha incontrato a Roma una delegazione composta dai capi degli uffici giudiziari, della magistratura e dall’avvocatura barese.

Incontro che ha visto anche la presenza del presidente della Corte di Appello di Bari, Franco Cassano, del presidente del Tribunale, Domenico De Facendis, del procuratore Giuseppe Volpe, del presidente dell’Anm di Bari, Giuseppe Battista e del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Giovanni Stefanì. Nell'attesa che il cantiere si chiuda, intanto, la giustizia continua a essere 'spezzettata'. Sono attualmente sette, infatti, le sedi utilizzate dal personale: Procura, ufficio gip e le aule per le udienze si trovano nel palazzo di Poggiofranco, in via Brigata Regina, nell’ex sezione distaccata di Modugno e nell’aula bunker di Bitonto.

Tra gli argomenti trattati durante l'incontro, anche il Polo unico della Giustizia barese, che dovrebbe trovare sede nell'area dell'ex Casermette, come da protocollo d’intesa sottoscritto un anno fa dal sindaco di Bari, Antonio Decaro, con il precedente Governo. Progetto che il ministero ora vorrebbe verificare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento