Uccisa a coltellate e nascosta nell'armadio: compagno condannato a 22 anni di carcere

Marco Basile è imputato nel processo per l'omicidio avvenuto nel 2017 a Madonnella. Il corpo fu ritrovato nell'appartamento che condividevano a Bari

L'androne del palazzo in cui avvenne l'omicidio - Foto credit Ansa

Condanna a 22 anni di reclusione per Marco Basile, accusato di omicidio per i fatti avvenuti a Madonnella a giugno 2017. Secondo i giudici della Corte di Assise sarebbe stato quindi il 33enne a uccidere la compagna, la 48enne Donata De Bello. Il corpo fu ritrovato all'interno di un armadio del loro appartamento a Madonnella.

Dalla Procura erano stati inizialmente richiesti 23 anni di pena. I giudici della Corte di Assise hanno anche condannato l'uomo al risarcimento dei danni in favore delle parti civili, assistite dagli avvocati Nicola Quaranta e Giuseppina Maritato, e del figlio minorenne della vittima, difesa dall'avvocato Roberto Di Marzo, per cui è stata indicata una somma a titolo di provvisionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Incidente sul lungomare di Bari: auto si ribalta e finisce accanto al marciapiede

  • Il Miulli eccellenza della chirurgia cardiaca: unico centro pugliese a sperimentare il 'MitraClip' per la valvola mitrale

Torna su
BariToday è in caricamento