"Rivelò indagine a docente dell'Università", condannato pm barese

Gaetano De Bari condannato a quattro mesi dal Tribunale di Lecce per rivelazione del segreto d'ufficio: assolto invece dall'accusa di tentata induzione indebita relativa ad una presunta richiesta di raccomandazione per il figlio 

E' stato condannato a quattro mesi (pena sospesa e non menzione) dal Tribunale di Lecce per rivelazione del segreto d'ufficio il pm barese Gaetano De Bari. A riportare la notizia è l'Ansa. I fatti risalgono al 2011.

De Bari è stato invece assolto "perché il fatto non sussiste", come richiesto dalla stessa Procura, dal reato di tentata induzione indebita relativa alla presunta richiesta di raccomandazione per il figlio, dottore di ricerca in diritto commerciale, ad un docente dell'Università di Bari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'ambito della stessa vicenda, il pm barese era anche accusato di aver riferito al preside di Economia, al quale - riporta l'Ansa - secondo l'accusa voleva raccomandare il figlio, di un procedimento penale relativo a una ricercatrice che avrebbe potuto coinvolgere il docente. Di qui la condanna, ma non per averlo rivelato per ingiusto profitto, bensì per la più lieve rivelazione di notizie d'ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento