Lavoro nero e irregolarità nei negozi della città, controlli al tappeto: scattano multe salate e denunce

Verifiche dei Carabinieri in numerosi quartieri: per 5 negozianti sono state elevate sanzioni da 56mila euro, scoperti a utilizzare complessivamente 16 lavoratori in nero

I Carabinieri hanno effettuato numerosi controlli in attività commerciali di Bari elevando sanzioni e denunce a seguito di irregolarità ravvisate nel corso delle verifiche. Complessivamente sono state coinvolte 22 attività: 4 titolari sono stati deferiti per aver installato impianti audiovisivi di sorveglianza, in assenza della prevista e preventiva autorizzazione degli Enti competenti. La violazione prevede un’ ammenda di 1550 euro per ogni singola attività.

Per altri 5 sono state elevate sanzioni da 56mila euro per aver utilizzato complessivamente 16 lavoratori in nero. Duemila euro di multa, invece, per un'attività commerciale sprovvista di documentazione obbligatoria Haccp. Infine al proprietario di un'altra attività commerciale è stata elevata una sanzione amministrativa da 1000 euro  per aver messo in vendita merce priva di etichette, come prevede la normativa di legge.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

Torna su
BariToday è in caricamento