Perquisizioni, sequestri, denunce: la polizia passa al setaccio Bitonto

Il bilancio dei controlli effettuati negli ultimi giorni: nel mirino anche circoli ricreativi e nelle abitazioni di pregiudicati

Proseguono senza sosta le attività di controllo della polizia nel territorio di Bitonto. Negli ultimi giorni, diverse sono state le perquisizioni effettuate, con conseguenti sequestri, arresti e denunce.

In particolare, sono stati circa 150 posti di controllo volti a presidiare il territorio, in cui sono stati identificate oltre 1300 persone, di cui circa 550 pregiudicati.

La prima attività su strada ha permesso di fermare 463 veicoli: 15 i veicoli sottoposti a fermo amministrativo, quasi le 50 violazioni al codice della strada contestate. Inoltre sono stati ritirati altrettanti documenti di circolazione e rinvenuti 4 veicoli di provenienza furtiva. Con il sistema Mercurio sono stati inoltre effettuati oltre 7000 controlli automatizzati.

Circa 50 le perquisizioni ad oggi eseguite tra quelle personali e domiciliari, sia alla ricerca di armi che di droga a carico di altrettanti pregiudicati, nell’ambito delle quali sono stati eseguiti svariati sequestri penali e contestate sanzioni amministrative per detenzione a fini personali di sostanze stupefacenti.
In particolare, sono stati sequestrati due giubbotti antiproiettili, di cui uno nell’abitazione di un pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona e l’altro in una pertinenza di una abitazione in via Delle Martiri. In una abitazione in via San Luca è stato rinvenuto del materiale esplodente confezionato in alcune bombe carta avvolte in cellophan, non classificate con la relativa denuncia del detentore. Nell’abitazione di un pregiudicato è stata trovata una pistola lanciarazzi, sequestrata, mentre l’uomo è stato denunciato per detenzione illegale. Nel borgo antico tre giovani alla vista della Polizia si sono dati fuga lanciando in aria delle banconote recuperate dagli agenti e sequestrate per un importo di 125 euro, sicuramente provento di attività illecita.

In via Isabella D’Aragona è stato fermato un altro giovane che alla vista della Polizia ha cercato di occultare sotto la giacca un borsello contenente all’interno 23 pacchetti di tabacchi esteri privi dei sigilli del Monopolio di Stato: lo stesso, perquisito, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 20 cm dal che la sua denuncia.

Tra gli svariati denunciati in distinte occasioni due sorvegliati speciali,  il primo perchè trovato in compagnia di un altro pregiudicato, e il secondo perché trovato in possesso di piccolo quantitativo di stupefacenti. Un altro pregiudicato, non tollerando i controlli ha ingiuriato gli agenti e posto in essere atti di oltraggio e resistenza, venendo quindi denunciato.

Sono stati controllati 24 esercizi pubblici, tra cui, in un circolo ricreativo in cui è stata sequestrata sostanza stupefacente del tipo marijuana per circa 20 grammi, bilancino di precisione e semi per la coltivazione. Costanti inoltre i controlli nelle abitazione dei pregiudicati sottoposti a misure restrittive.

Sempre nell’ambito delle citate attività, un uomo di 44 anni è stato arrestato e condotto in carcere, dove dovrà scontare una pena di circa un anno e mezzo per alcuni furti eseguiti in autostrada.

Inoltre due minorenni sono state bloccate all’interno di un supermercato mentre tentavano di asportare alcune merci pertanto, dopo le conseguenti identificazioni sono state denunciate e riaffidate agli esercenti la potestà.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Serie D - Bari-Sancataldese 4-1: poker dei galletti alla prima in casa

  • Cronaca

    Omicidio nella notte a San Giorgio: trans trovata morta in auto, indaga la polizia

  • Cronaca

    San Paolo, ladri nel cantiere portano via il bagno chimico: recuperato dalla polizia locale

  • Cronaca

    VIDEO | Lavori in corso per il nuovo ponte di viale Traiano: smontata la trave principale

I più letti della settimana

  • Travolto mentre va al lavoro in bici, il dolore per Giuseppe: "Non si può morire così"

  • Ferma a Bari il treno turistico superlusso: da Budapest a Taormina al costo di 15mila euro

  • Sparatoria tra la gente a Madonnella: giovane ferito da colpi di pistola

  • Omicidio nella notte a San Giorgio: trans trovata morta in auto, indaga la polizia

  • Scontro all'alba tra auto e bici su viale Trisorio Liuzzi: muore ciclista 31enne Giuseppe Partipilo

  • "La sezione di nostro figlio non va bene", scoppia lite alla scuola Don Orione: intervengono i Carabinieri

Torna su
BariToday è in caricamento