Controlli straordinari dei carabinieri: 6 arresti, recuperate armi e droga

Servizio straordinario di controllo del territorio degli uomini dell'Arma: arresti per droga, evasione, furti e ricettazione

Si è concluso con 6 arresti e con il sequestro di una pistola semiautomatica e oltre 200 grammi di marijuana, un servizio di controllo straordinario svolto dai Carabinieri delle compagnie Bari San Paolo e Bari Centro.

A finire in manette un 48enne bitontino ritenuto responsabile di detenzione abusiva di armi e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La perquisizione domiciliare effettuata nella sua abitazione con l'ausilio di un'unità cinofila ha permesso di rinvenire una pistola semiautomatica con matricola abrasa, 2 caricatori, un centinaio di cartucce calibro 9, 210 grammi di marijuana e un bilancino di precisione. Il tutto è stato sottoposto a sequestro unitamente ad un grosso revolver scacciacani. Il 48enne è stato collocato ai domiciliari mentre l’arma sarà sottoposta a rilievi da parte di personale specializzato della Sezione Investigazioni Scientifiche.

In Piazza Cesare Battisti un 27enne senegalese è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato sorpreso e bloccato dopo aver ceduto 11 grammi di marijuana ad un cliente che è riuscito a darsi alla fuga. Tratto in arresto il 27enne è stato collocato ai domiciliari.

In via Bovio e in via Crispi sono stati arrestati due 25enni baresi: entrambi dovranno rispondere di evasione. Il primo è stato sorpreso mentre faceva uso di droga fuori dalla sua abitazione mentre l’altro è stato trovato in possesso di un telefono cellulare a lui vietato. I due sono stati collocati agli arresti domiciliari.

Al quartiere San Paolo gli uomini dell'Arma hanno arrestato un 35enne barese con l’accusa di furto aggravato dopo averlo sorpreso a rubare all’interno dell'ex stabilimento della Coca-Cola circa 200 chili di materiale ferroso. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto mentre l’uomo, su disposizione della Procura è stato collocato ai domiciliari.

Infine i militari hanno arrestato un 27enne sorvegliato speciale barese di Carrassi, evaso dai domiciliari e accusato di ricettazione: nel corso di una perquisizione domiciliare, il giovane è stato trovato in possesso di 2 notebook di cui non ha saputo spiegare la provenienza, sottoposti a sequestro. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato in regime di arresti domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Michele
    Michele

    Visto che durante il periodo delle festività (Natale e Pasqua) aumentano i furti nei confronti dei negozianti e gli scippi nei confronti dei cittadini, perchè non adottare lo stesso sistema del "Daspo" nel calcio, chiudendo nelle carceri coloro che sono agli arresti domiciliari  considerato che escono tranquillamente per delinquere?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sei ore d'interrogatorio dal gip per Giancaspro. Il legale: "Ha risposto a tutte le domande"

  • Cronaca

    Associazione mafiosa, droga, armi: al via processo ai clan Capriati e Diomede-Mercante, 90 imputati

  • Attualità

    Strade allagate, marciapiedi e rampe sott'acqua dopo il nubifragio. Vigili salvano automobilista in via Buozzi

  • Attualità

    VIDEO | Dal grigio del cemento ai colori della street art: a Madonnella i murales di 'Lungolinea km 650'

I più letti della settimana

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri: 32 arresti a Modugno

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Operazione antidroga a Modugno: i nomi degli arrestati

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Approvato il piano assunzionale 2019 in Regione: previsti 416 nuovi contratti

  • L'autista cade dal tir e il mezzo prosegue la sua corsa: inseguimento da film sulla A14

Torna su
BariToday è in caricamento