Nuovo caso sospetto di Coronavirus: 40enne da Bisceglie al Policlinico di Bari. All'aeroporto di Palese arriva lo scanner termico

L'uomo si era rivolto stamane al Pronto Soccorso dell'ospedale di Bisceglie affermando di essere tornato dalla Cina a inizio febbraio. Attualmente si trova nel reparto Infettivi del grande ospedale barese

Un cittadino cinese di 40 anni è stato trasportato al Policlinico di Bari per sospetto Coronavirus. L'uomo si era rivolto stamane al Pronto Soccorso dell'ospedale di Bisceglie affermando di essere tornato dalla Cina a inizio febbraio. Attualmente si trova nel reparto Infettivi del grande ospedale barese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scanner termici all'aeroporto di Bari

Per combattere l'emergenza Coronavirus, nel frattempo, l'aeroporto di Bari (così come quello di Brindisi) sarà dotato di scanner termici per misurare la temperatura corporea dei passeggeri. Un vero e proprio termometro a infrarossi, come ha affermato il direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro, spiegando che, in base alle "indicazioni del ministero della Salute" è possibile effettuare controlli sui passeggeri. "Stiamo seguendo i protocolli ferrei che l'Oms ha distribuito in ogni Paese del mondo", ha aggiunto Montanaro, spiegando che al momento, la situazione in Puglia "è tranquilla"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

Torna su
BariToday è in caricamento