Marciapiede disastrato in corso Alcide De Gasperi, residenti e commercianti: "Pericoloso per i pedoni"

A farsi portavoce delle istanze dei residenti, l'associazione Sos Città, da loro interpellata

Un marciapiede disastrato e "pericoloso" per i pedoni in corso Alcide Gasperi, nel quartiere Carrassi di Bari. I cittadini della zona chiedono il ripristino delle mattonelle, nel tratto compreso tra il civiso 395 e il civico 395/C. A farsi prtavoce delle istanze dei residenti, l'associazione Sos Città, da loro interpellata: "Il problema si protrae da anni senza che questi cittadini siano stati mai ascoltati da parte sia dell'amministrazione comunale che da quella municipale, nonostante i numerosi incidenti verificatosi" - commentano Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, rappresentanti dell'associazione -. Il marciapiede in questione non è un marciapiede disabitato, anzi".

"Sullo stesso - proseguono -insistono ben tre diverse attività commerciali: un'autofficina, una merceria e addirittura una nota pizzeria costretta a lavorare con questo grandissimo disagio. Da qualche giorno inoltre la polizia municipale ha recintato l'area andando ancora una volta a sottolineare la pericolosità del marciapiede, creando tuttavia in questo modo un enorme disagio nei confronti delle attività commerciali presenti. E allora ci chiediamo: perchè non si interviene? È davvero necessario che qualcuno si faccia male per risvegliare la coscienza dell'amministrazione comunale?" si chiedono Tartarino e Cancellaro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aggualto a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • "Dove si colloca l'Iran nel globo?" E gli americani indicano la Puglia: i risultati (tutti da ridere) del sondaggio

  • Chiude un altro negozio storico in città: addio a Ventrelli, al suo posto nascerà un casinò

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento