Cozze e pesce azzurro "fuorilegge", sequestrate 11 tonnellate

Il carico, privo di documenti relativi alla tracciabilità della merce, era stipato a bordo di tre furgoni bloccati dalla Finanza a Gioia del Colle

Un carico di 11 tonnellate di cozze nere e alici è stato sequestrato dai finanzieri di Gioia del Colle.  Nell'ambito di controlli su strada finalizzati a verificare i documenti di trasporto delle merci, i militari hanno intercettato tre furgoni isotermici, due dei quali trasportavano complessivamente kg. 8.580 di cozze nere provenienti da Taranto, destinate ad aziende di Bari, mentre il terzo, con a bordo Kg. 2.790 di pesce azzurro, era proveniente da Bari e diretto in provincia di Taranto.

 

In tutte e tre i casi, è stata accertata l'assenza di documentazione attestante la “tracciabilità” della merce, così come previsto dalla normativa comunitaria e nazionale, necessaria a garantire la commestibilità e la genuinità dei prodotti ittici.

Le attività sono state svolte in collaborazione con il medico veterinario del Dipartimento Prevenzione ASL di Bari. Dopo il sequestro, l'intero carico è stato distrutto. Nove i responsabili segnalati all’Autorità Amministrativa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Incidente stradale, terribile tragedia nel Barese: uomo investito e ucciso mentre stava tornando a casa

  • Crollano calcinacci dal cavalcavia della SS16, danni alle auto: tratto chiuso al traffico

  • Lotta ai tumori, il cioccolato 'nero' è un alleato della prevenzione. Ricercatore di Bari: "20 grammi ogni due giorni"

  • Attimi di tensione in una scuola, papà entra e schiaffeggia 14enne: "Lascia stare mio figlio"

  • Temporali, vento e mare in burrasca: allerta meteo arancione su Bari e provincia

Torna su
BariToday è in caricamento