Petardi tra le case e bottigliette in campo: scatta il Daspo a Monopoli per due tifosi in trasferta

I provvedimenti sono stati emessi dal Commissariato di Polizia di Monopoli, a seguito di intemperanze durante altrettanti incontri di Serie C disputati nella cittadina barese nelle scorse settimane

Immagine di repertorio

Due tifosi di calcio sono stati colpiti da provvedimenti di Daspo emessi dal Commissariato di Polizia di Monopoli, a seguito di intemperanze durante altrettanti incontri di Serie C disputati nella cittadina barese nelle scorse settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel primo caso, un 29enne tifoso del Potenza, lo scorso 7 novembre, aveva lanciato, prima della partita dei lucani contro i biancoverdi, aveva lanciato verso le abitazioni nelle vicinanze dello stadio un ordigno che, deflagrando, aveva creato pericolo per l’incolumità pubblica. Per il 29enne è scattato un daspo di due anni nel corso dei quali non potrà accedere ad alcuna manifestazione sportiva, oltre ad avere l’obbligo di presentazione presso la Questura di residenza 15 e 100 minuti dopo l’orario di inizio di ogni incontro che riguardi la squadra di calcio di Potenza. dissenso con un giocatore della propria squadra, aveva lanciato in campo e al suo indirizzo una bottiglia d’acqua - che fortunatamente non aveva colpito il bersaglio - creando pericolo per la sua incolumità. Anche in questo caso il divieto avrà la durata di 2 anni e in caso di violazione verrà punito con la reclusione da 1 a 3 anni e con la multa da 10.000 a 40.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

Torna su
BariToday è in caricamento