Defibrillatori negli alloggi studenteschi e un team di soccorso h24: ecco il piano salvavita dell'Adisu

Sono sei le strutture baresi che sono state dotate degli apparecchi per fronteggiare le emergenze cardiache

La residenza Adisu "A. Fraccacreta"

Defibrillatori in tutte le residenze baresi dell'Adisu e personale formato  24 ore su 24. Sono questi i punti fondamentali del piano predisposto per fronteggiare le emergenze cardiache da Rti Ariete, l'azienda che si occupa della gestione degli immobili - oltre che di portierato e magazzino - degli alloggi studenteschi. 

A 25 dipendenti del gruppo verranno insegnate le tecniche base del Bls - Basic life support -, come la defibrillazione o altre manovre che possono salvare la vita in caso di infarto. Sono sei invece le strutture a Bari che sono state dotate di defibrillatori: “A. Fraccacreta”, “B. Petrone”, “V. Starace”, “R. Dell’Andro”, “D. Fresa” e “Politecnico-Ex Cum”. Una precauzione che si rende necessaria, visto che in Italia ogni anno muoiono circa 60mila persone a causa di un arresto cardiaco e, come dimostrato dalla  letteratura scientifica, un intervento di primo soccorso rapido ed adeguato può ridurre del 30 percento il numero di decessi. 

"Il servizio di primo soccorso – commenta Alessandro Cataldo, presidente di Adisu Puglia – rappresenta una buona pratica 'da lode' in tema di gestione degli spazi principali di aggregazione e di vita associata e per la diffusione capillare della cultura della cardioprotezione, segnatamente nei contesti dove risiedono anche soggetti diversamente abili". Gli fa eco il direttore generale di Adisu Puglia, Luciano Tarricone, che spiega come "la sfida per assicurare il Diritto allo Studio universitario passa non solo dalla garanzia di posti alloggio accoglienti per gli studenti meritevoli ma anche attraverso la sicurezza dei luoghi, affidati a personale qualificato e competente, in grado di utilizzare tempestivamente presidi sanitari moderni ed efficienti". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento