Bottiglie di birra frantumate e cartoni per strada, scempio al Libertà. I cittadini: "Ribelliamoci all'inciviltà"

La segnalazione sulla bacheca Facebook del sindaco Antonio Decaro dopo l'ennesimo episodio di degrado: "Diamoci una mano noi cittadini in primis, cercando di bloccare sul nascere questi gesti"

Foto bacheca Fb Antonio Decaro

Due cartoni con quello che restava di alcune bottiglie di birra, completamente frantumate, a pochi passi da un'auto parcheggiata: è lo spettacolo apparso ad alcuni residenti del quartiere Libertà di Bari. La segnalazione è finita sulla bacheca Facebook del sindaco Antonio Decaro: "Il quartiere Libertà - si sfoga la cittadina - è diventato fogna a cielo aperto e siccome io ratto non mi ci sento, pretendo ordine, controlli e civiltà. Diamoci una mano noi cittadini in primis, cercando di bloccare sul nascere questi gesti, senza avere paura di nessuno, perché se siamo in tanti a ribellarci, qualcosa deve cambiare per forza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro nel ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento