"L'Unità spinale diventerà reparto Covid", l'allarme dei pazienti disabili. Il Policlinico: "Non chiuderà"

La denuncia arriva da Gianni Romito, presidente dell'HBari2003, sempre in prima linea per i diritti dei disabili. Il Policlinico: "Riunioni attualmente in corso per definire l'assetto, ma sarà ampliata"

"Dopo anni di lotte appassionate volte a tutelare la qualità di vita e i diritti delle persone mielolese, vede trasformare in qualcos’altro l’unica struttura al meridione in grado di sostenere e supportare le persone mielolese para-tetraplegiche". Il grido di allarme arriva da Gianni Romito, presidente dell'associazione HBari2003, a commento dell'indiscrezione su una possibile chiusura dell'Unità spinale del Policlinico di Bari. Una delle conseguenze del piano di riassetto per la realizzazione dei 'reparti Covid', voluto dal nosocomio del capoluogo per salvaguardare la salute di pazienti e personale medico. Una scelta che però, come ricorda Romito - da sempre in prima linea per assistere le persone con disabilità - andrebbe a ledere i pazienti mielolesi para-tetraplegici, "dopo anni di lotte perchè si realizzasse un’unità spinale anche al Sud Italia, all’interno del più grande ospedale della Puglia, e dopo anni dall’apertura, avvenuta nel 2008". Ancora di più ora che "sono stati, finalmente - aggiunge - apportati lavori di miglioramento dell’accessibilità, che permettono ai pazienti ricoverati e a quelli ormai dimessi di poter ricevere una adeguata assistenza di rieducazione funzionale e preparazione all'autonomia in funzione della propria lesione". Denuncia che, a suo dire, sarebbe supportata anche dal personale che lavora attualmente nell'Unità spinale del Policlinico, anch'esso preso alla sprovvista dalla notizia della chiusura del reparto.

Il Policlinico: "L'Unità spinale non chiuderà, anzi sarà ampliata"

Interpellati sulla questione, dal Policlinico ci tengono a rassicurare l'utenza: "L'unità non verrà chiusa" fanno sapere a BariToday. Probabile quindi un piano di riassetto delle strutture che possa ospitare sia il reparto per la riabilitazione dei pazienti Covid, sia l'Unità Spinale per la continuità assistenziale dei pazienti mielolesi e para-tetraplegici.

Sono al momento in corso riunioni proprio per sciogliere i nodi di quella che viene definita una "questione articolata", ma dal Policlinico assicurano che una volta fatto il punto verrà comunicata l'organizzazione dei singoli reparti, ma per l'Unità spinale è addirittura previsto un ampliamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

  • Si addormenta alla guida e si schianta fuori strada: ramo ferisce gravemente alla testa una donna

Torna su
BariToday è in caricamento