Disabile trovata morta in casa a Polignano, indagati i genitori: "Rifiutata assistenza per la figlia"

La 31enne era stata rinvenuta senza vita nella sua abitazione il 6 gennaio scorso. I magistrati hanno aperto un'indagine per abbandono di persona incapace aggravato dalla morte

Sono indagati dalla Procura di Bari i genitori di una 31enne disabile di Polignano, morta il 6 gennaio scorso, trovata senza vita in casa. I magistrati hanno aperto un'indagine per abbandono di persona incapace aggravato dalla morte. Per gli inquirenti il decesso potrebbe essere sopraggiunto per stenti. I genitori, dopo aver rinvenuto la figlia morta, avrebbero chiamato i Carabinieri i quali, assieme a investigatori e sanitari hanno verificato le precarie condizioni igieniche dell'abitazione in cui avrebbe vissuto la donna.

Nelle prossime ore l'autopsia

Secondo gli accertamenti della Procura, i genitori avrebbero rifiutato l'assistenza dei servizi sociali per la figlia. I magistrati ipotizzano che possano esservi responsabilità connesse al decesso della 31enne, per non averla nutrita e curata in modo adeguato. L'inchiesta è condotta dalla pm Bruna Manganelli. Nelle prossime ore sarà eseguita l'autopsia per chiarire le cause del decesso: gli accertamenti, affidati al medico legale Antonio De Donno, saranno eseguiti nell'istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento