Discarica abusiva nel Molfettese: spuntano decine di lavatrici, frigoriferi e persino una pompa di benzina

La scoperta della Guardia di Finanza nell'area di Molfetta: il responsabile è stato denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata

Lavatrici, elettrodomestici e persino una colonna per distributore carburante - naturalmente fuori uso - abbandonate nell'area di Molfetta. A scoprire la discarica abusiva sono stati i militari della Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione marittima di Bari, durante un'attività di monitoraggio in zona San Giacomo.

20191011_095845-2

I rifiuti ferrosi erano stati accatastati alla rinfusa in un'area scoperta recintata, occupando circa 330 metri cubi di spazio. L'obiettivo era rivendere il materiale recuperabile, ma il responsabile non aveva l'autorizzazione prevista dal Testo unico ambientale. È stato quindi denunciato per 'attività di gestione di rifiuti non autorizzata', avendo raccolto, trasportato e recuperato rifiuti speciali non pericolosi, realizzando così una discarica abusiva.

20191011_102250-2

L'area su cui erano stati depositati i rifiuti è stata invece sottoposta a sequestro preventivo, per una superfice totale di 1800 metri quadrati, così da "evitare che la libera disponibilità delle aree potesse protrarsi e aggravare le conseguenze del reato" spiega la Guardia Costiera. Il responsabile della discarica abusiva dovrà adesso provvedere alla bonifica dell’area e dei rifiuti accumulati, il cui recupero o smaltimento dovrà avvenire in base alle norme vigenti, e quindi tracciato con la documentazione probatoria prevista.

I controlli di polizia marittima a tutela dell’ambiente da parte della Guardia Costiera proseguiranno anche nei prossimi giorni, lungo i litorali e sulla fascia costiera, per evitare così che i rifiuti abbandonati a terra, potenzialmente, nel tempo, possono finire in mare con gravi ripercussioni per l’intero ecosistema.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento