"E la chiamano estate", a Bari le riprese del film con Luca Argentero

Sono iniziate ieri le riprese del film diretto da Paolo Franchi, con gli attori Luca Argentero e Isabella Ferrari. Prodotto con il contributo dell'Apulia Film Commissionm il film sarà girato interamente a Bari, con qualche giorno di riprese a Monopoli e Ostuni

Sarà la città di Bari il set cinematografico del film "E la chiamano estate", la nuova opera del regista Paolo Franchi con gli attori Luca Argentero, Isabella Ferrari e Jean Marc Barr. Le riprese, iniziate ieri, dureranno fino al 15 ottobre e si svolgeranno interamente a Bari, con qualche giorno di "trasferta" a Monopoli e sulle spiagge di Ostuni.

Il film, prodotto dalla Pavarotti International Production con il contributo di Apulia Film Commission, racconta la storia di Dino e Anna, una coppia sposata, ma unita da un legame "non convenzionale": tra loro infatti non c'è mai stato un rapporto sessuale. Entrambi hanno avuto altre esperienze e altre relazioni, e questo passato rende la situazione del loro matrimonio ancora più difficile da sopportare. Dino, un'infanzia difficile, una madre che lo ha abbandonato e un fratello morto suicida - è tormentato da questa relazione incompleta con sua moglie, ma il suo disagio si traduce in un comportamento trasgressivo che lo porta a frequentare prostitute e locali per scambisti. La sua deriva lo conduce ad andare in cerca degli ex fidanzati di Anna per sapere come fosse stato il loro rapporto, fino a spingerlo a chiedere agli ex compagni di avere rapporti sessuali con Anna. Il mare e l’estate rappresentano l’unico rifugio, per i protagonisti, dalla loro disperata situazione.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

Torna su
BariToday è in caricamento