Estensione Zsr al Libertà,  al via i lavori per le nuove strisce blu

La zona a sosta regolamentata sarà allargata nell'area compresa tra via Manzoni e via Ravanas, da corso Italia al lungomare Vittorio Veneto

Sono cominciati questa mattina gli interventi dell'Amtab per l'estensione della zona a sosta regolamentata al quartiere Libertà.

L'allargamento riguarderà la zona tra via Manzoni e via Ravanas, da corso Italia fino al lungomare Vittorio Veneto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle strade interessate dal provvedimento tutte le aree di parcheggio diventeranno a pagamento per i non residenti, secondo le stesse tariffe e fasce orarie attualmente in vigore nel resto del quartiere (1 euro all’ora dalle ore 8.30 alle 20.30). I residenti invece, con un contrassegno al costo di 30 euro l’anno, potranno parcheggiare nella ZSR gratuitamente e senza limiti di tempo. Ogni persona residente nella ZSR che abbia un veicolo intestato, avrà diritto ad un permesso rinnovabile ogni anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento