Estorsione mafiosa ad imprenditore per 251mila euro, quattro arresti

Queattro uomini pretendevano 251mila euro da un imprenditore, vantando un presunto credito di 40mila euro. Per ottenere i soldi erano ricorsi a continue minacce. Coinvolti due uomini vicini al clan Parisi

 I carabinieri di Bari hanno portato in carcere tre persone e messo ai domiciliari un'altra ritenute responsabili di estorsione aggravata con metodologia mafiosa; in particolare due di loro erano vicini al clan "Parisi" che opera nel quartiere Japigia. I provvedimenti sono scattati al termine di un indagine che ha documentato come il titolare di una impresa di gestione di flussi logistici – ubicata in Roma, con sede operativa in Bari – fosse stato costretto a dare 251mila euro, a fronte di un presunto credito pregresso di 40mila euro  vantato da una cooperativa di servizi barese che lavorava con l'azienda.

Erano ripetute e continue le pressioni, subite, all'inzio direttamente dal titolare delle ditta di servizi e dal suo principale collaboratore (finito ai domiciliari), e in un secondo momento da due soggetti vicini alla criminalità organizzata, a cui i primi due sono risultati legati. La vittima tra il luglio 2011 e maggio 2012 era stata più volte convocata in un luogo vicino all'Interporto di Bari, e costretta a dare agli aguzzini gran parte della somma richiesta, l'uomo che aveva consegnato parte della cifra su un assegno non trasferibile si era visto poi obbligato a chiedere contanti ad amici e parenti per far fronte alle richieste.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

  • La Tiella di Patate Riso e Cozze

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

Torna su
BariToday è in caricamento