Falsificano documenti e telaio di un rimorchio: due baresi pizzicati nel Brindisino

Sono stati scoperti dai carabinieri a Fasano: il mezzo è risultato rubato ad Alberobello nel 2017: per i due è scattata la denuncia per riciclaggio

Avevano alternato documenti e telaio di un rimorchio, che avevano parcheggiato nei pressi di un'autorecuperatore a Pezze di Greco, frazione di Fasano. Scoperti dai carabinieri, sono stati denunciati per riciclaggio in concorso due baresi di 63 e 37 anni.

Il rimorchio recuperato è un carrello particolare, raro nel suo genere, prodotto da una ditta tedesca, importato su ordinazione, dotato di specifico allestimento, che ha una portata di 35 quintali. Sullo stesso erano stati punzonati i dati di un furgone per uso campeggio, radiato dalla motorizzazione nel 2005. Gli accertamenti hanno fatto emergere che il mezzo, sottoposto a sequestro, è risultato provento di furto avvenuto in Alberobello nel giugno del 2017, perpetrato ai danni di un professionista del luogo. Le verifiche hanno fatto anche rilevare che entrambi gli indagati hanno a loro carico altre vicende di natura penale per i reati di riciclaggio e ricettazione.

Potrebbe interessarti

  • Perchè le zanzare pungono proprio te?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

I più letti della settimana

  • Nubifragio nella notte in città, tromba d'aria a Torre a Mare: danni alle barche e ai locali della piazzetta

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Furti di auto nei park & ride e nei parcheggi degli ospedali: i nomi dei 6 arrestati

  • "Due minuti per un furto", presa banda di ladri d'auto: colpi nei park&ride e negli ospedali

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

Torna su
BariToday è in caricamento