La Fibronit svanisce pezzo dopo pezzo, sbriciolato un altro capannone: "Avanti con i lavori"

La struttura C non c'è più: nei prossimi giorni verrà trasformata in calcestruzzo e quindi intombata. Decaro: "Nelle prossime settimane nuovo sopralluogo"

Un altro pezzo della vecchia Fibronit è stato demolito: sono state quasi ultimate le operazioni di abbattimento del Capannone C dell'ex fabbrica di amianto del quartiere Japigia di Bari, dove è in corso da diversi mesi la bonifica definitiva. Gli operai e i tecnici della ditta Teorema ha completato lo 'sbriciolamento' della seconda struttura, posta al confine con via Caldarola, separata solamente da una barriera new jersey. Negli ultimi due mesi, le maestranze avevano inglobato per intero la palazzina, compresi portineria e uffici: prima di procedere con le ruspe, era stata effettuata la 'prova dei fumi' per accertarsi che i doppi teli protettivi fossero adeguatamente sigillati, evitando così la dispersione delle fibre di amianto all'esterno.

Il Comitato CIttadino Fibronit: "Avanti con il parco"

Un intervento delicato poiché il capannone era praticamente a ridosso di numerosi palazzi: ora la struttura è ridotta in macerie. Queste saranno trasferite nell'area tecnica, quindi trattate e impastate con cemento e acqua, diventando così calcestruzzo da deporre per strati nella zona nord del sito Fibronit. Nelle prossime settimane, quando sarà ultimata anche questa operazione, verrà smontata la struttura di protezione dell'ormai ex capannone per poi essere rimontata avvolgendo un altro degli edifici rimasti. Il sindaco Antonio Decaro ha espresso soddisfazione per i lavori: “Sono passati due mesi dall’ultima visita sul cantiere della bonifica della Fibronit - ha affermato - che ci ha permesso di vedere l’area, un tempo occupata dal primo capannone e dal torrino, completamente libera. Quasi un appuntamento fisso fino al traguardo finale: ogni due mesi facciamo un passo in avanti, un capannone alla volta stiamo assistendo allo sgretolarsi di muri e storie che per troppo tempo hanno parlato di morte in questa città. Torneremo sul sito quando le macerie saranno state portate via e bonificate, in modo da liberare l’area dalla tensostruttura e guardare insieme via Caldarola libera”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Quattordici rapine a mano armata in negozi del Barese: 50enne finisce in carcere

  • Comunali Bari 2019

    Amministrative 2019, due "impresentabili" per la Commissione antimafia

  • Attualità

    Gioco, scoperta e sviluppo motorio: in centro nasce 'MicroMacro', "uno spazio dedicato ai bimbi da 0 a 3 anni"

  • Comunali Bari 2019

    'Passeggiata' da Madonnella a Libertà: Bari Città Aperta chiude la campagna per Sabino De Razza sindaco

I più letti della settimana

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Rapina con sparatoria al Banco di Napoli di viale Salandra: i nomi dei sette arrestati

  • Assalto con sparatoria al Banco di Napoli in viale Salandra: scatta il blitz, sette persone arrestate

  • Colpo all'alba in via Dante: furto nella gioielleria Gabriella Trizio

  • Terremoto nel Nord Barese, sospesi treni sulla Bari-Foggia. Stop anche al traffico delle Fal

  • Rapinano supermercato al Libertà: in due fermati dalla polizia in via Crispi

Torna su
BariToday è in caricamento