Bagarini in azione durante la Fiera del Levante: oltre 120 sanzioni, venduti centinaia di tagliandi omaggio

Controlli a tappeto della Guardia di Finanza per smascherare i rivenditori abusivi dei biglietti: "Diversi gruppi agivano in varie zone come se avessero avuto un accordo tra di loro"

Centoventi casi di bagarinaggio verbalizzati e centinaia di biglietti posti illecitamente in vendita finiti sotto sequestro: è il bilancio dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza nel corso dell'ultima Fiera del Levante conclusasi domenica scorsa a Bari. Le verifiche sono state effettuate dai finanziari in divisa e in borghese. Una costante attività di monitoraggio in collaborazione con la Nuova società di gestione della Campionaria, che ha consentito di rilevare come i bagarini agissero per lo più nei dintorni degli ingressi Edilizia ed Hall 20 ma anche all'interno dell'area portuale, con i vari gruppi che si sarebbero 'spartiti' le zone come se vi fosse un accordo tra loro. In alcuni casi, i tagliandi gratuiti, posti in vendita illecitamente, sarebbero stati rivenduti proprio da alcuni espositori presenti in fiera, in modo da guadagnare qualche somma in più, in modo illegale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento