Bando gestione Fiera del Levante, l'unica offerta arriva dall'Emilia

Scaduti i termini di presentazione delle proposte riguardanti valorizzazione, gestione e riqualificazione degli spazi: c'è una cordata composta da Fiera di Bologna, Fiera di Ferrara, Sogecos e Camera di Commercio di Bari

Un polo di livello nazionale per valorizzare la Fiera del Levante di Bari: alla scadenza (a mezzogiorno di ieri) del bando per la gestione, la valorizzazione e riqualificazione degli spazi del quartiere fieristico, l'unica offerta presentata è del gruppo formato da Fiera di Bologna, Fiera di Ferrara, Sogecos spa e Camera di Commercio di Bari. Non sono noti i dettagli della proposta, ora valutata da una commissione di gara composta da esperti qualificati.

Come da bando, verrà aggiudicata la gestione per 60 anni di circa 90mila mq su complessivi 230mila del quartiere fieristico, con prelazione sulla locazione di aree escluse dall'avviso. Condizioni qualificanti per presentare domanda sono l'obbligo del 40% di spazi dedicato obbligatoriamente ad attività fieristica, la riproposizione annuale della campionaria di settembre e riassorbimento più completo dei 64 lavoratori impiegati attualmente dall'Ente. Se l'offerta presentata verrà giudicata idonea, la Fdl potrà diventare parte del più importante gruppo italiano del settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento