Vuole fotografare il branco, si avvicina ai cinghiali con lo smartphone puntato: "Comportamento irresponsabile"

La foto, tratta da un video girato al San Paolo, postata su Fb dal sindaco Antonio Decaro, che mette in guardia: "I cinghiali non aggrediscono gli esseri umani, ma se infastiditi o spaventati possono reagire"

A due passi dai cinghiali, con la luce dello smartphone puntata per immortalare il branco. Se la presenza degli esemplari al San Paolo suscita nella gran parte dei residenti preoccupazione, per alcuni sembra essere diventata quasi 'un'attrazione'. Tanto da indurre qualcuno a compiere gesti sconsiderati e "irresponsabili". Come quello di questa donna, immortalata in un video inviato al sindaco Decaro, che ne ha pubblicato alcuni frame sulla propria pagina Fb, per stigmatizzare questo comportamento.

"Ho ricevuto un video inquietante, girato nel quartiere San Paolo, nel quale si vede questa ragazza che si avvicina a un gruppo di cinghiali, puntando su di loro la luce del suo smartphone. Questo comportamento è totalmente irresponsabile", sottolinea il sindaco. "Abbiamo detto e ripetuto - prosegue - che i cinghiali non aggrediscono gli esseri umani. Ma se qualcuno li infastidisce, avvicinandosi troppo e, ancora peggio, puntandogli addosso la luce del telefonino, magari per farsi un selfie, come tutti gli animali si spaventano e, per difesa, la loro reazione potrebbe essere pericolosissima. La carica di un cinghiale di medie dimensioni può risultare persino letale".

"Approfitto dell’occasione per ricordare, per l’ennesima volta - aggiunge ancora il sindaco - che insieme a Regione Puglia e Università di Bari stiamo facendo tutto il possibile per mitigare il problema, e che non esistono altri metodi efficaci diversi dalle gabbie-trappola (grazie alle quali abbiamo catturato ben 82 cinghiali). Ma ribadisco che la collaborazione dei cittadini è assolutamente indispensabile: in caso incontraste cinghiali, evitate in ogni modo di infastidirli e non date loro del cibo. Ne va della vostra incolumità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Autovelox a Santa Caterina", la voce corre su social e smartphone. La Polstrada: "Nessuna comunicazione ricevuta"

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • A folle velocità sulla statale con il lampeggiante acceso sull'auto: 55enne barese fermato nel Brindisino

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

Torna su
BariToday è in caricamento